Fiori e piante... consigliabili! | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Fiori e piante… consigliabili!

Fiori e piante… consigliabili!

Ci sono piante da fiore o sempreverdi particolarmente consigliabili a chi desidera ottenere una decorazione sul lungo periodo: portulache, zinnie (nella foto), cosmee, verbene, papaveri ed escolzia stanno bene sia sotto i raggi del mezzogiorno sia con quattro-cinque ore di sole; gerani, petunie, bocche di leone, belle di notte, garofanini, diascia, achillea sono adatte ad esposizioni a Sud; lobelie, fucsie, hosta, nasturzi, begonie, campanule, impatiens e vinca risultano ottime per posizioni in mezz’ombra.
Le rose sono affascinanti, scegliendo quelle poco soggette alle malattie fungine. Poiché la scelta è vastissima, prima di lasciarsi prendere dall’entusiasmo è bene documentarsi sulle specifiche esigenze, preferenze e necessità, trovando a volte una mediazione; spesso le rose molto resistenti sono prive di profumo o con fiori meno belli se presi singolarmente, ma magari in grado di
formare masse fiorite spettacolari nell’insieme.
Ottimi anche i sempreverdi a bassa manutenzione quali l’alloro (crescita lenta), oleandro (poco esigente), photinia (foglie colorate, vigorosa), agrifoglio (compatto, robusto, spinoso), pittosforo (resiste alla siccità e ha fiori profumatissimi), osmanto (crescita lenta).
Una risorsa interessante sono le piante rampicanti annuali, molto veloci nella crescita, partendo da una bustina di semi: Lathyrus odoratus (pisello odoroso), Ipomoea versicolor, Ipomea purpurea, Convolvolus tricolor, Thunbergia alata. Nel giro di poche settimane possono rivestire un grigliato, ma in tardo autunno occorre poi pazientemente recuperare ed eliminare tutti i resti degli steli a fine ciclo.
In alternativa si possono prendere in considerazione i rampicanti sempreverdi (non perdono le foglie tutte assieme) o semipersistenti (perdono parte delle foglie a fine inverno o quando
nascono quelle nuove. Particolarmente resistenti ed esteticamente pregiati sono la passiflora, l’edera, il falso gelsomino e Clematis armandii, una clematide con fiori bianchi profumati che sboccia
in primavera e non teme il gelo: una bella scelta per terrazzi e giardini nei quali il tema-guida è: avere tanta bellezza con poco, poco impegno!