I colori che regalano energia per la primavera | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
I colori che regalano energia per la primavera

I colori che regalano energia per la primavera

I colori che regalano energia per la primavera non sono un’invenzione ma un concreto modo per godere del bello senza dimenticare…l’utile!

Fiori gialli: concentrazione e ottimismo

La natura apre il suo spettacolo stagionale con il giallo, che stimola la concentrazione e migliora l’attenzione, la memoria e le funzioni intellettive: è molto utile per chi studia o lavora. Inoltre, suscita ottimismo e grazie a questo favorisce le relazioni sociali. Utilizza i fiori gialli per decorare la tavola in occasione di un incontro con la famiglia o gli amici: primule, narcisi, tulipani, ranuncoli, gerbere e fresie sono reperibili in tutta la gamma del giallo. Puoi raccogliere le primule in un cestino, coprendo la superficie dei vasetti con un poco di muschio: l’effetto è molto fresco e gentile. Se ti piacciono i narcisi, mettili in un vaso di vetro senza mescolarli con altri fiori, perché rilasciano una sostanza che ne favorirebbe il rapido appassimento. Il colore giallo si sposa bene con il verde chiaro, per evocare la fresca bellezza della natura primaverile.

Fiori azzurri: rilassamento e riposo

Le fioriture blu e azzurre favoriscono il relax e la rigenerazione psicofisica. Aiutano a ridurre l’impatto delle emozioni negative accumulate nel corso della giornata, trasmettono freschezza e accentuano la sensazione di ordine. Il regno vegetale ti offre una varietà di fiori che sbocciano in queste tinte, in primavera: giacinti, muscari, anemoni, agapanti… Nei garden center trovi anche le ortensie già in fiore (attenzione: non rifioriranno in estate per quest’anno), le campanule e la lobelia. Per un centrotavola fresco e di stagione, acquista 3-5 vasetti di giacinti o muscari, fioriti o in bocciolo. Raccogli i vasetti in una cassettina di legno, sofisticati ed eleganti nella loro semplicità, oppure colloca qualche fiore reciso in vasetti di ceramica bianca. Affine all’azzurro è il viola, il colore delle violette e delle campanule: puoi decorare la tavola con questi fiorellini recisi, in minuscoli vasetti di vetro, uno per ogni commensale.

Fiori bianchi: purezza e perfezione 

Riflessione dei sette colori, simbolo di innocenza, semplicità e trasparenza, il bianco purifica e rigenera, schiarisce la mente e favorisce la creatività. Se ami circondarti di fiori bianchi hai una personalità equilibrata, cerchi la calma e la perfezione. Oltre a primule, viole e narcisi bianchi, puoi scegliere qualcosa di elegante e sofisticato come camelie bianche, gardenie (profumatissime), mughetti, gigli e naturalmente tulipani, i re della stagione: se tieni il vaso al fresco, la loro bellezza durerà a lungo, luminosa e piena di vita.

  • Ricorda che il verde del fogliame è un ottimo intermediario tra diversi gruppi di colore, perché in natura è neutro ed equilibrato; non a caso viene utilizzato anche negli ospedali perché genera sensazioni di stabilità, forza e costanza, aiuta a calmare l’aggressività e a ridurre lo stress, favorendo la nascita di energia fresca e nuova. Per questo, più che mai in primavera, riempi casa e ufficio di piante verdi facili e durevoli: pothos, ficus, dracena, felci, aloe… Tutte queste piante associano, all’effetto del colore, la capacità di assorbire dall’aria di casa sostanze come formaldeide, benzene e monossido di carbonio, emesse da colle edilizie e presenti nell’aria inquinata delle città.
  • Per ridurre al minimo le cure, raccogli le piante in larghi sottovasi con biglie d’argilla immerse in un velo d’acqua, utilizza i terricci a riserva d’acqua che conservano a lungo l’umidità e nutri le piante con i bastoncini a rilascio graduale: per oltre 100 giorni non dovrai più ricordarti di concimare.