Curiosi, insoliti e preziosi: i nuovi ortaggi salva-salute | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Curiosi, insoliti e preziosi: i nuovi ortaggi salva-salute

Curiosi, insoliti e preziosi: i nuovi ortaggi salva-salute

Per l’estate mettete a dimora qualcosa di nuovo. Ecco una rapida guida a ortaggi e aromatiche dalle proprietà preziose per la salute e dal sapore invitante. 

Oggi si parla molto di “superfood”: così vengono chiamati gli alimenti che la scienza moderna ha individuato come i migliori per nutrire, rinforzare e proteggere dalle malattie e in particolare dall’invecchiamento cellulare, dai problemi cardiovascolari e dai tumori. Questi effetti benefici sono ottenuti grazie alla presenza, in questi “super alimenti”,  di antiossidanti, che aiutano a vivere meglio e più a lungo. La maggior parte dei superfood è costituita da semi, frutti e soprattutto verdure: ad alcuni ortaggi viene oggi attribuito un grande valore per mantenere e migliorare lo stato di salute nel lungo periodo. L’orto di casa, anche in balcone, è ideale per coltivare frutti e ortaggi “superfood” da portare in tavola freschi e maturi al punto giusto, coltivati con metodi naturali e privi di pesticidi: per avere il meglio in tavola, godersi i sapori e vivere in salute a qualunque età.
Un super orto salva-salute
Parecchi sono gli ortaggi considerati una vera miniera di sostanze utili per la salute. Per esempio il pomodoro nero “Indigo rose” dalla buccia nera e lucida: è molto apprezzato per l’alto contenuto di antociani, sostanze antiossidanti utili nella prevenzione delle malattie cardiovascolati e nel rallentamento dell’invecchiamento cellulare. Si coltiva bene anche in vaso, al pieno sole; ben irrigato e concimato con regolarità, produce frutti fino a settembre. Preziosi anche i peperoncini, che aiutano a ridurre la pressione arteriosa, hanno proprietà energizzanti e antibatteriche, stimolano le energie sessuali, favoriscono la digestione e alleviano dolori e infiammazioni. Coltivazione facilissima, ideali in cassette e vasi. Un ottimo superfood è il cavolo nero, che cresce rapidamente ed ha anche un aspetto decorativo. Contiene Ferro e vitamina C, con alti livelli di Omega 3; previene l’artrite. Eccellente anche la zucca, digeribile e leggera, ricca di potassio; se avete poco posto potete provare le zucche rampicanti come la “Trombetta di Albenga” con frutti allungati, i rami possono salire su grigliati e pergole.
Aromatiche superfood
Il vostro orto della salute non potrà fare a meno delle piante aromatiche, tutte molto preziose per la salute. Provate qualcosa di nuovo, come il lemongrass (citronella) che oltre ad allontanare le zanzare si utilizza in cucina e tisane: abbassa la febbre, combatte i problemi gastrici, combatte l’insonnia e lo stress, ha funzione diuretica e antibatterica e aiuta persino le neo mamme ad avere più latte. Prezioso anche l’anice verde, da coltivare in vaso al sole o in piena terra ai bordi dell’orto (aiuta ad allontanare i parassiti degli ortaggi). Il suo infuso è digestivo, riduce la nausea (anche gravidica) e combatte la tosse fastidiosa. Negli angoli freschi e ombrosi coltivate la melissa, sedativa e calmante, e la menta, energizzante e antibatterica. Non deve mancare ovviamente la salvia (lo dice la parola, dal latino “salus”, salute), vero superfood: antisettica e balsamica, tonificante del sistema nervoso, diuretica e antibatterica.
Coltivare i frutti del benessere
Alcuni frutti di facile coltivazione, da sempre considerati nella medicina popolare dei veri “farmaci naturali”, hanno trovato conferma dalla scienza per le loro virtù curative. Tra questi more, mirtilli (consideari dei grandi superfood) e lamponi, prugne, pere, uva nera, ciliegie. Coltivate anche le nespole giapponesi (bellissimo albero sempreverde): proteggono dal cancro al colon, riducono il rischio di malattie cardiovascolari, migliorano la pressione sanguigna, riducono i livelli di colesterolo e gli effetti dannosi dei radicali liberi grazie alla loro azione antiossidante. Un aiuto viene anche dai tipici frutti dell’estate italiana: angurie e meloni (ricchi di vitamine e potassio), pesche bianche (disintossicanti e con effetto antidolorifico nelle cefalee). Se poi volete dei frutti che sono considerati davvero quasi “magici”, coltivate le bacche di goji, che, si dice, fanno dimenticare la vecchiaia. Crescono bene in vaso, al sole, e maturano in autunno: quasi miracolose, le bacche di goji sono anche belle, così rosse e lucenti, e ci aiutano a vivere meglio.

5 frutti e ortaggi superfood da coltivare facilmente

  • Spinaci: contengono pigmenti vegetali che proteggono gli occhi dagli effetti nocivi dei raggi ultravioletti; aiutano a migliorare le funzionalità intestinali e sono ricchi di antiossidanti con proprietà antitumorali. Ottimi anche in vasi e cassette, da consumare crudi: rafforzano il sistema immunitario e combattono le infezioni.
  • Cavolfiore: possiede virtù eccezionali per ridurre le cefalee, combattere anemie, dolori muscolari, dissenterie, influenza, infezioni intestinali. Ha bisogno di spazio (non ideale in vaso).
  • Aglio e cipolla: un consumo regolare protegge dai danni alle cartilagini e rinforza le ossa. Entrambi contengono una sinergia di vitamine, aminoacidi, enzimi, proteine, minerali e sostanze anti tumorali.
  • Aronia: grazioso alberello che resiste al freddo. I frutti hanno un basso contenuto di grassi e calorie ed elevato valore di vitamina K e antiossidanti. Coltivazione facile, resiste al gelo.
  •  Melograno: ricco di antiossidanti, si consuma fresco o in succo. Contrasta i radicali liberi e previene l’invecchiamento. Si coltiva anche in vasi profondi, al sole.