Un terrazzo per api e farfalle | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Un terrazzo per api e farfalle

Un terrazzo per api e farfalle

Gli scienziati lanciano allarmi inquietanti, api, farfalle e insetti utili sono a rischio. Per accoglierli, e avere terrazzi e giardini ricchi di vita, ecco quali piante e fiori scegliere. 

Molti anni fa, nel 1962, la scrittrice americana Rachel Carson pubblicò un libro che suscitò scalpore: il titolo “Primavera silenziosa” era riferito al tragico vuoto lasciato da insetti e uccelli, decimati dai prodotti chimici utilizzati in agricoltura, primo fra tutti il terribile DDT. Oggi questo prodotto non è più impiegato, ma la biodiversità ha subito gravissimi danni a causa della cementificazione, dell’inquinamento e dei cambiamenti climatici che ne sono la conseguenza.
Riportare la biodiversità intorno a noi
Ma se il crescente consumo globale di risorse, l’inquinamento, l’agricoltura intensiva e la deforestazione hanno  conseguenze molto negative sulla diversità biologica, in giardino e in terrazzo si può fare qualcosa per migliorare la situazione e veder rapidamente dei concreti risultati. Se siete fra quei giardinieri che sobbalzano al primo insetto che vedono e si precipitano ad armarsi di fitofarmaci, è indispensabile cambiare filosofia e affrontare la gestione del verde, ornamentale e commestibile, con un approccio diverso, o meglio con uno sguardo diverso. Chi cura le piante considerandole parte di un tutto non avrà difficoltà a tollerare una certa convivenza con gli insetti, e i bruchi, non sempre piacevoli da vedere, sono capaci di diventare farfalle animando l’aria con i loro voli.
Fiori per attirare le farfalle
Per arricchire il balcone, il terrazzo e il giardino con i voli delle farfalle, invitatele a pranzo: per loro ci vogliono fiori “saporiti”, che le attirano con i colori e i profumi, come la buddleja, che forma belle pannocchie di fiorellini dal gradevole profumo di miele. Anche il richiamo olfattivo e cromatico di altre piante come lavanda, rosmarino, lantana, origano, timo, santolina, verbena, sedum da fiore, maggiorana e menta sono un aiuto per invitare le farfalle: la loro presenza è segnale di preziosa biodiversità, con esiti positivi e per l’equilibrio ecologico dell’ambiente.
Un invito per le api
Senza le api e gli altri insetti impollinatori, non avremmo frutti e quindi neppure i semi che rigenerano la vita naturale. In alcune zone della Cina la devastazione ambientale ha causato la sparizione delle api obbligando i contadini a fecondare manualmente i frutti dei meli! In balcone e in ogni spazio verde non dovrebbero mancare le piante che attirano le api. I fiori delle aromatiche sono particolarmente attrattivi (lavanda, rosmarino, salvia, origano, timo…). Ottimi anche borragine, santolina, tagete, scabiosa. Inoltre non dovrebbero mancare arbusti come la mahonia, lillà, ligustro, agrifoglio, cotoneaster, lagestroemia…
Tutto bio
Per ospitare la biodiversità è indispensabile mettere uno stop totale all’impiego di prodotti chimici, preferendo la lotta biologica quando necessario, con il risultato di avere vicino a noi un ambiente più sano, pulito e ricco di vita. Accettare la biodiversità: significa tollerare qualche insetto sulle piante… per un mondo in cui respirare meglio.

IL CONSIGLIO

  • Le piante aromatiche, perfette per attirare api e farfalle, si coltivano in vasi capienti con terriccio biologico.
  • Per prevenire malattie e parassiti senza impiego di prodotti chimici è utile scegliere i nuovi prodotti corroboranti e potenziatori delle difese naturali delle piante, come quelli a base di propolis: questa sostanza, prodotta dalle api nell’alveare, ha eccezionali virtù antibatteriche e contribuisce a limitare le infestazioni di malattie e parassiti.
  • Chi ha a disposizione uno spazio verde o un terrazzo con giardino pensile può utilizzare le buste di semi misti, miscelati appositamente per ottenere un prato fiorito gradito a farfalle e insetti impollinatori, con un risultato estetico assolutamente affascinante.

Apicoltura, passione in crescita