Autunno, colorato, fiorito, spettacolare | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
** Facciamo il punto sui servizi attivi. **
Autunno, colorato, fiorito, spettacolare

Autunno, colorato, fiorito, spettacolare

Autunno, colorato, fiorito, spettacolare: tutta la bellezza di una stagione da ammirare in giardino e in vaso.
Niente malinconia, tanta bellezza: ecco arrivato autunno, per chi ama la natura e, in balcone o giardino, sa osservare con piacere il lento cambio di stagione, allegro e senza rimpianti, mescolando le piante estive (bellissime fino a ottobre se ben irrigate e concimate con regolarità) a quelle autunnali per arrivare a novembre-dicembre ancora in bellezza.
Decorazioni mobili con le piante fiorite stagionali
Basta un piacevole pomeriggio di shopping nel punto vendita per organizzare scene molto piacevoli, utilizzando le piante in vaso autunnali: fiori, ma anche bacche e fogliame. Piante che hanno un vantaggio non trascurabile: essendo in vaso, sono facilmente spostabili e quindi capaci di riempire i vuoti lasciati dalle fioriture estive man mano che concludono il loro ciclo, di arredare l’area in cui ci si siede all’aperto o di creare rapidamente un punto focale di interesse osservabile anche dalle finestre, rimanendo dentro casa.
Quali piante scegliere?
La composizione delle scene in vaso, in autunno, punta su alcune “supestar” immancabili: aster (settembrini), ciclamini, crisantemi (soprattutto i coreani con fiore a margherita in colori vivaci), cavoli ornamentali, eriche, peperoncini, solanum, gaultheria e altre piccole piante da bacca. Importanti anche le piante da fogliame come la cineraria con foglie grigio-argento, le piccole edere e le mini conifere, che consentono di comporre vasi e ciotole interessanti e inaspettate. Le composizioni autunnali sono belle se miste e colorate, mescolate anche a ingredienti come pigne, zucche, mele, pere, pezzetti di corteccia; il tutto puntando su bei vasi e accompagnando la scena magari con un innaffiatoio decorativo o quant’altro possa servire per costruire angoli suggestivi.
Come trapiantare e curare le piante autunnali
Le piante stagionali arrivano sul punto vendita in piccoli vasi: ciò è dovuto alle moderne tecniche florovivaistiche per ottenere piante robuste e a pronto effetto, con una ricca fioritura. Dopo l’acquisto è consigliabile un trapianto in contenitore più ampio e profondo.
La maggior parte delle piante stagionali autunnali può essere collocata in ciotole o cassette con altre piante. Ottimi risultati si ottengono unendo eriche, ciclamini, aster, cavoli ornamentali, viole del pensiero, edere… e quant’altro suggerisce la fantasia. È però importante utilizzare un terriccio nuovo e di alta qualità: meglio non impiegare il substrato “di recupero” da vasi estivi ormai vuoti, perché si è impoverito e può contenere parassiti o spore di malattie fungine.

Guarda anche…