Virtù benefiche dei fiori estivi | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Virtù benefiche dei fiori estivi

Virtù benefiche dei fiori estivi

Molti sono i fiori estivi che alla bellezza aggiungono virtù benefiche: fra questi c’è la malva, pianta spontanea dai petali lilla. Malva sylvestris è una pianta ricca di mucillagine, sostanza gelatinosa dalle proprietà emollienti ed idratanti, da sempre utilizzata per i suoi benefici effetti lenitivi. La tisana di fiori essiccati e finemente sminuzzati produce al primo impatto con l’acqua bollente un colore blu-violetto molto intenso, che cambia e si dissolve in pochi secondi. L’infuso, dal gusto molto delicato e gradevole, non richiede aggiunta di zucchero perché è già naturalmente dolce. I fiori di camomilla e finocchio, utilizzati insieme, valorizzano non solo il piacere di un ifuso dolce e profumato ma, anche, le preziose virtù che entrambi racchiudono. Della Camomilla è noto da sempre l’effetto rilassante, menmtre l’impiego di semi di finocchio è tradizionalmente legato alla buona digestione. Un ottimo infuso dopo pasto, adatto anche a qualsiasi momento della giornata per una piacevole pausa rilassante, che aiuta a combattere meglio il caldo.
Anche i bei fiori della lavanda sono utili per il nostro benessere: la tisana alla lavanda è un rimedio naturale contro l’insonnia, e oltre all’uso decorativo che spesso si fa della lavanda, forse non tutti sanno che la lavanda è commestibile: i fiori e le foglie di questa pianta aromatica si usano per aromatizzare ricette dolci e salate. Dai biscotti alla lavanda ai muffin, sino al risotto e alla frittata, gli utilizzi che si possono fare della lavanda in cucina sono davvero moltissimi. Un motivo in più per aggiungere la lavanda ai fiori del nostro balcone e giardino, senza dimenticare un’altra delle sue virtù: come altri fiori (vedere scheda qui a destra), la lavanda ci aiuta a combattere il fastidio delle zanzare, contro le quali ha un buon effetto repellente. Per avere invece il rimedio anti-zanzare sempre a portata di mano, ad esempio per una serata fuori casa, il consiglio è quello di bagnarsi con acqua di lavanda, dal piacevole effetto rinfrescante. Se invece ormai il danno è fatto e siete stati punti dalle zanzare o da altri insetti, potete alleviare il fastidio delle punture con l’olio essenziale di lavanda, semplicemente applicandone un paio di gocce direttamente sulla zona interessata. E se il sole d’estate vi ha arrossato la pelle, fate un bagno tiepido aggiungendo all’acqua 8 gocce di olio di lavanda, 4 di olio di menta e un cucchiaino di olio di jojoba: sarà di aiuto per ritrovare benessere e freschezza.