Il terrazzo notturno: fiori e profumi nel buio | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Il terrazzo notturno: fiori e profumi nel buio

Il terrazzo notturno: fiori e profumi nel buio

Nell’incanto delle notti estive ci sono fiori che si aprono e che rilasciano nell’aria una fragranza squisita…
Per molte persone, la sera e la notte sono i momenti in cui ci si può godere il terrazzo, liberi dagli impegni famigliari e di lavoro. Per apprezzare maggiormente lo spazio esterno nelle ore notturne è importante decorare la zona con molti fiori bianchi, che risaltano nel buio: gigli, dalie di grossa taglia, gladioli
Anche il fogliame argentato è importante perché risulta ben visibile: tra le specie consigliabili ci sono artemisia, santolina, cineraria, elicriso (quest’ultimo prezioso anche perché basta sfiorarlo per assaporare una fragranza eccezionale che ricorda la liquerizia o il curry).
Aucuba, dal fogliame lucido e variegato, e pittosforo profumatissimo in fiore, di notte, sono ottimi arbusti per il terrazzo da vivere di sera, così come il gelsomino (vero, Jasminum officinale, o falso, Trachelospermum jasminoides). In vasi e cassette, verbena e petunie bianche sono eccezionali per dare luce; le petunie inoltre emanano un profumo gradevole. Da provare l’ipomea notturna (Ipomea alba) che fiorisce sotto la luna.
Intorno alla zona-salotto frequentata nelle ore notturne collocate lavande ed erbe aromatiche a volontà: basta sfiorarle nel buio per sentirne il piacevole odore.
Quanto ai sistemi illuminanti, meglio scegliere una luce soffusa o rivolta verso soggetti vegetali dalla forma particolare. La luce intensa sarà riservata solo alla zona in cui si cucina al barbecue; sulla tavola basteranno tante candele per creare una suggestione che verrà ricordata con nostalgia nelle sere d’inverno
Forse potrebbe interessarti

Il giardino e il terrazzo dei profumi