Le scelte salva-fatica per un giardinaggio "leggero"... | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Le scelte salva-fatica per un giardinaggio “leggero”…

Le scelte salva-fatica per un giardinaggio “leggero”…

Il giardinaggio è considerato dai più una vera e propria passione e le attività che via via si susseguono durante il mutare delle stagioni sono viste come “leggere, piacevoli e rilassanti”. Altri invece considerano le attività di gestione del proprio giardino una incombenza “faticosa”. Al contrario di quanto si pensi abitualmente invece, ci sono dei piccoli accorgimenti che riducono la fatica del lavoro in giardino, restituendo tempo, piacere di goderselo e non solo di manutenerlo.
Per ridurre al minimo la manutenzione, ecco alcune scelte da prendere in considerazione.
Prato: scegliere un tipo di erba resistente ad esempio del tipo “prato da gioco” ed effettuare bene la manutenzione primaverile per ridurre il lavoro in estate (un prato che “parte” bene è più robusto, meno sensibile alle infestanti e alla siccità).
• Valutare l’impiego di un robot tosaerba.
• In alternativa al manto erboso classico, si può optare per superfici verdi che non richiedono tagli (dichondra, trifoglio nano, oppure superfici minerali (mattoni, pietre ecc.) alternate ad aiuole, cespugli e ciuffi di erbe ornamentali.
• Non sottovalutare l’importanza della pacciamatura (corteccia, lapillo, cippato di legno) da stendere sugli appositi teli ai piedi di siepi e cespugli per ridurre al minimo la crescita di infestanti e il lavoro necessario per asportarle.
• Preferire gli attrezzi a batteria (evitano la fatica e la complicazione di tirarsi dietro il cavo) o con motore a scoppio (più costosi e potenti, idonei per giardini medio-grandi).
• Non dimenticare la praticità di un attrezzo soffiatore-aspiratore che sostituisce quasi completamente l’utilizzo della scopa, anche nei grandi terrazzi.
• Dotare lo spazio verde di prese idriche ed elettriche in più punti.
Rialzare le aiuole creando bordi in legno o in pietra (ottima idea anche per l’orto).
• Sia in giardino che in terrazzo, preferire pochi vasi e ciotole grandi a tanti vasi e cassette di piccola dimensione, che richiedono più manutenzione.
• Installare un efficiente sistema di irrigazione con microirrigatori goccia o tubo gocciolante o poroso.
• Essere selettivi nella scelta delle piante. La chiave di uno spazio verde semplice e poco faticoso è infatti legata a una buona scelta di piante resistenti, durevoli e scarsamente esigenti in fatto di cure e potature.

Leggi anche

Giardinaggio: Fatica? No, divertimento!