Impianto di irrigazione in giardino
Impianto di irrigazione in giardino

Impianto di irrigazione in giardino

E’ bene affidarsi ad un impianto di irrigazione, quando l’annaffiatura delle aiuole con la canna tradizionale non è più uno dei tanti piccoli compiti del giardinaggio, ma sta diventando un peso. L’impianto di irrigazione automatizzato o no risolverà gran parte dei nostri problemi. Quale scegliere nel vasto panorama che le case produttrici ci mettono oggi a disposizione? Non pochi casi sono risolti da semplici irrigatori, che hanno il vantaggio di poter essere facilmente trasportati senza fatica e posizionati là dove ne abbiamo necessità. Ne esistono di tre tipi: rotanti, ad impatto e oscillanti. I primi sono idonei ad annaffiare aree circolari e sono dotati di ugelli orientabili. I secondi sono collocati su di una base solida e possono annaffiare, a scelta, sia un’area circolare sia un settore. Infine gli irrigatori oscillanti, detti anche ‘a girandola’, consentono, per mezzo di un semplice sistema di regolazione, di bagnare più aree in quantità d’acqua differenziate. Il costo degli irrigatori è solitamente abbastanza modesto.
Un po’ più costoso, ma sicuramente più comodo, è invece l’impianto di irrigazione automatizzato, che si distingue in numerosi modelli. L’installazione dell’impianto che deve comprendere o un semplice timer o un più complesso programmatore computerizzato è materia di esperti, ma va preceduta da valutazioni di pertinenza dello stesso giardiniere. In primo luogo, egli deve decidere quali parti del suo giardino abbiano bisogno di essere annaffiate, a prescindere dalle normali precipitazioni atmosferiche. Ad esempio, i prati richiedono una gran quantità d’acqua, mentre gli ortaggi e i fiori ne abbisognano specialmente durante la crescita e così via. Quindi, si possono bagnare tutte queste aree contemporaneamente, impostando tempi differenti e utilizzando diversi tipi di spruzzatori. Per le aree che prevedibilmente non varieranno nel loro assetto floristico, è meglio pensare ad un impianto interrato, costituito da tubi installati sotto la superficie del suolo, con spruzzatori che possono essere anche a scomparsa. Durante la messa in opera dell’impianto, cercate di essere presenti e di chiedere precise informazioni al tecnico, specialmente riguardo alla funzionamento del timer/computer.

L’impianto di microirrigazione