Una scenografia creata con i vasi | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Una scenografia creata con i vasi

Una scenografia creata con i vasi

Contenitori gradevoli ed eleganti. i vasi sono un ingrediente fondamentale per arredare con stile lo spazio aperto, creando composizioni armoniose che tengono conto di materiali, forme e dimensioni
Per ottenere un terrazzo o un giardino gradevole è importante scegliere bene non solo gli abbinamenti fra le piante, ma anche la corretta collocazione dei vasi, che vanno disposti con criterio e armonia evitando di distribuirli a caso, allinearli come soldatini o piazzarli banalmente negli angoli dello spazio.
Scegliete una precisa linea di stile per evitare di creare un senso di confusione. Il modo più semplice per ottenere un insieme piacevole è raggruppare vasi accomunati da un elemento di uniformità: contenitori di dimensioni e forme diverse, per esempio, ma analoghi per il materiale o per il colore. Così riuniti svologeranno un buon ruolo decorativo.
La dimensione dei vasi dovrebbe essere proporzionata allo spazio: un insieme di vasi piccoli sembrano perdersi in un terrazzo di grandi dimensioni, mentre una grande vasca risulta incongrua e disarmonica in un piccolo balcone.
Quando un contenitore merita un’evidenza particolare potete scegliere di isolarlo: un vaso importante per forma, dimensione, pregio o contenuto vegetale può essere un eccellente punto focale.
• Raggruppate i vasi in numero dispari: otterrete un effetto più gradevole e armonico rispetto alle associazioni in numero pari; fanno eccezione le composizioni ritmate con intenti simmetrici.
Evitate di collocare i vasi tutti allo stesso livello: un insieme che sfrutta altezze diverse (vasi appoggiati al pavimento, su davanzali e ripiani, appesi a parete e al soffitto) renderà lo spazio mosso e interessante molto più facilmente rispetto a un’infilata di vasi tutti allineati sullo stesso piano. Sgabelli, fioriere a muro, tralicci moltiplicano lo spazio coltivabile e consentono di ottenere disposizioni particolari che catturano l’occhio.
Le dispozioni piramidali sono molto attraenti: sistemate la pianta più alta sul retro (in modo che emerga bene) o su un lato; oppure rialzate una pianta (basta una coppia di mattoni) e lasciate in primo piano i vasetti più piccoli con piante graziose e ben curate.
Se volete attirare l’attenzione sul vaso, rendetelo protagonista completandolo con una pianta discreta e non troppo vistosa. Se al contrario è la pianta che volete mettere in primo piano, collocatela in un vaso semplice ed essenziale.