Il cocker, cane tenace ed instancabile | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Il  cocker, cane tenace ed instancabile

Il cocker, cane tenace ed instancabile

Il cocker, cane tenace ed instancabile prende il suo nome dall’attitudine che lo ha selezionato in origine della sua razza, cioè la caccia alla beccaccia, in inglese “ woodcock”. Pertanto il cocker nasce come cane da caccia ed in quanto tale, benché nella maggior parte dei casi non pratichi più l’ attività venatoria, mantiene le caratteristiche comportamentali e fisiche di un cane sportivo.

Il cocker ha un aspetto accattivante e morbido, col corpo raccolto, lo sguardo dolce e tenero e le caratteristiche lunghe orecchie pelose. Per quanto riguarda la sua altezza al garrese lo standard del cocker spaniel inglese indica circa 40 cm per i maschi ed un paio di centimetri in meno per le femmine. E’ un cane di media taglia che dovrebbe pesare da 12 a 15 Kg. Altre caratteristiche fisiche peculiari del cocker sono: il mantello dal pelo liscio e setoso, con colorazioni che vanno dal fulvo al miele, dal nero al roano, dal nero focato al bianco ed arancio; gli occhi grandi, dallo sguardo supplice e liquido, e dall’iride scura; le orecchie attaccate basse e lunghe quanto la canna nasale; e la coda, un tempo moderatamente amputata, viene oggi portata con orgoglio, espressione e movimento.

Il carattere del cocker è molto sensibile, un po’ permaloso ed emotivo per cui nonostante la dolcezza del suo sguardo andrà comunque educato con alcune regole semplici ma inderogabili, imposte con garbata fermezza.

Esso, se tenuto troppe ore ad impigrire a casa, senza compiere esercizi e passeggiate regolari, può ingrassare ed appesantirsi, perdendo la sua naturale festosa vivacità.

Il mantello fluente e dall’aspetto setoso va comunque spazzolato di frequente, e quotidianamente è opportuno controllare i padiglioni auricolari e gli spazi interdigitali per escludere la presenza di forasacchi, spighette o corpi estranei ed, alla peggio, poterli tosto rimuovere.

Scopri altre razze di cani

Dott. Marco Gentile, Medico Veterinario, Albo 1622 Torino