Il galgo español | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
** Facciamo il punto sui servizi attivi. **
Il galgo español

Il galgo español

Questa razza di cane è oggi particolarmente conosciuta e diffusa in Italia perché spesso le associazioni per la difesa dei cani si occupano della loro riabilitazione e dell’affidamento a nuovi proprietari dei molti individui che, in Spagna, vengono scartati o dismessi dalla pratica dell’attività venatoria.

Il galgo in realtà è giunto in Spagna portatovi dai Mori, e trattavasi del Levriero Sloughi che in breve tempo si accoppiò con le femmine locali dando origine al Levriero spagnolo, anche chiamato Galgo della Mancha y Alicante.

Questo cane fu da subito impiegato per le sue apprezzate doti venatorie, infatti da solo era in grado di scovare la traccia dell’animale selvatico, di rincorrerlo, abbatterlo e di riportarlo al cacciatore.

Dal portamento elegante ed aristocratico fu assai apprezzato alla Corte dei Reali di Spagna dove venne allevato e tenuto in mute.

Lo standard prescrive un’altezza di 60-70 cm al garrese con un peso di circa 30 kg per il maschio, un po’ più piccola e leggera la femmina. Gli occhi sono scuri, vivaci e brillanti. Le orecchie vengono portare “a rosa” all’indietro. La coda è lunga e viene portata bassa e a sciabola. Il mantello è tessuto di pelo corto e lucido, nei colori fulvo con maschera nera, tutto nero, bianco o tigrato.

E’ un cane buono e leale che tuttavia sa comportarsi da guardiano e fu anche impiegato per la difesa delle greggi. Ha un passo rapido e flessuoso e da buon levriero ama le lunghe passeggiate ed adora la corsa!

Dott. Marco Gentile, Medico Veterinario, Albo 1622 Torino