Myosotis | VIRIDEA
Myosotis

Myosotis

Il Myosotis, spontaneo in Europa, è una deliziosa erbacea perenne che ha dato origine a molte varietà orticole, splendide da coltivare in giardino o in vaso. Di bassa taglia (10-30 cm), i “non ti scordar di me” (Myosotis) producono in primavera e inizio estate, tra marzo e giugno, una profusione di fiorellini, minimi ma così numerosi da assicurare un grande impatto, blu intenso con centro giallo, ma anche nei toni dell’azzurro, del rosa e del bianco, talvolta profumati. Nonostante siano perenni si coltivano spesso come biennali, sono facilissimi, rustici e molto adattabili.

Utilizzi
Il myosotis rende bene sia in vaso sia in giardino, ai bordi delle aiuole e nei giardini rocciosi. Nelle zone molto umide si coltiva con successo Myosotis scorpioides, con fiorellini azzurro chiaro da marzo in poi.

Ambiente
Ogni esposizione va bene per i myosotis: gradisce le esposizioni luminose, in mezz’ombra o al sole; tollera anche l’ombra, dove però fatica a fiorire. Come regola generale, per avere la massima resa conviene piantarli al sole nelle zone montuose, in mezz’ombra in quelle calde e costiere. Molto rustica, non teme il caldo né il freddo intenso.

Terreno
Si piantano in settembre-ottobre. Crescono in tutti i terreni, ma i risultati migliori si hanno se il suolo è fresco e appena umido, ricco di sostanza organica, con un ottimo drenaggio.

Acqua
I myosotis gradiscono innaffiature regolari, settimanali in primavera e frequenti in estate, per mantenere una discreta umidità nel terreno: teme infatti sia i ristagni idrici (soprattutto durante l’inverno) che la siccità. Occorre garantire un buon grado di umidità nei mesi caldi e per le piante in vaso, senza mai inzuppare il terreno.

Concime
Piante amanti dei terreni ricchi, apprezzano un apporto di sostanza organica, come letame, terriccio di foglie o compost, in autunno. Durante il periodo vegetativo, si può stimolare la fioritura con concime per piante da fiore diluito nell’acqua delle annaffiature ogni 20 giorni.

Note
Myosotis alpestris “Alba” ha fiorellini bianchi, “Blue Ball” è di un bellissimo azzurro intenso, “Carmine King” ha capolini rossi su steli più alti ed eretti.

Abbinamenti
Il myosotis, in giardino e nelle fioriere, si abbina bene con bubose primaverili come i tulipani, con primule, viole del pensiero e altre fioriture tipicamente primaverili.