Le piante acquatiche in acquario | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Le piante acquatiche in acquario

Le piante acquatiche in acquario

Le piante acquatiche in acquario non hanno solo una funzione estetica: producono ossigeno, consumano gli inquinanti (i nitrati) e inibiscono la crescita delle alghe. Ecco perché sono indispensabili in un acquario.

Un corretto numero di piante quindi deve essere sempre presente in tutti gli acquari non dimenticandosi che, come tutti gli organismi viventi, hanno bisogno di essere alimentate per poter crescere e svolgere tutte le funzioni sopraccitate.  Le piante, essendo degli organismi autotrofi (cioè che traggono energia dalla luce e sintetizzano composti organici) non necessitano infatti di un alimento “palpabile”, come i cibi in scaglie o granulati, bensì di sostanze non visibili come ferro, anidride carbonica e magnesio.  Se non forniamo queste sostanze le piante acquatiche non saranno più in grado di crescere e non saranno più nostre alleate nel gestire correttamente l’acquario. Un costante approvvigionamento di anidride carbonica, tramite un sistema di diffusione, e di macro e micro elementi, con un corretto programma di fertilizzazione, sono indispensabili per avere in casa un bellissimo acquario sempre in perfetta efficienza.

Anidride carbonica nell’acquario