Il caicco dalla testa nera | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
** Facciamo il punto sui servizi attivi. **
Il caicco dalla testa nera

Il caicco dalla testa nera

Pionites melanocephala melanocephala: questo è il nome latino di genere e specie del comunemente detto Caicco a testa nera, un pappagallino di circa 25 cm di lunghezza che vive, in natura, nelle foreste e nella boscaglia del Nord Amazonia del Brasile, della Guyana e del Venezuela.

Esso ha una livrea di quattro colori : il verde il giallo, il nero e il grigio cenere. Infatti, la testa da appena sotto agli occhi e per tutta la nuca è nera; il collo e la gola sono gialli come pure l’addome e il sottocoda, invece il petto è biancastro/grigio cenere. Gli occhi hanno l’iride rossiccia a contornare una bella e brillante pupilla nera lucente.

Maschio e femmina non sono fra loro distinguibili in virtù della diversa colorazione, pertanto si dice che non esiste dimorfismo sessuale.

Questo uccello nidifica un paio di volte all’anno, deponendo dalle 2 alle 4 uova che la femmina cova per 22-23 giorni. Durante la cova, inoltre, come raramente succede fra i pappagalli, il maschio di notte entra nel nido e condivide la cova con la femmina.

I piccoli pappagallini schiusi rimangono nel nido per un mese o poco più, quindi iniziano cautamente a fare le loro prime uscite per ispezionare la gabbia.

In cattività la riproduzione non è così scontata: preferisce la compresenza di altre coppie perchè in natura vive in piccoli gruppi, necessita di un’ ampia voliera che andrà collocata in un posto tranquillo nel quale i Caicchi non si sentano disturbati e osservati.

Il Caicco gradisce un ambiente ricco di umidità, per cui sarà opportuno, di tanto in tanto, nebulizzare la sua voliera con uno spruzzino d’acqua a temperatura ambiente. E la temperatura di casa, dove collochiamo la gabbia, non dovrà mai essere inferiore ai 21-22°C.

Il carattere dei Caicchi a testa nera è molto sensibile, per certi veri timido, ma essi sapranno affezionarsi facilmente e rapidamente ai loro amici umani. Ama infatti giocherellare con le mani dell’uomo ed è stimolato nella sua vivace curiosità da giochini che suonano o che riflettono con degli specchietti la luce.

Se viene allevato da piccolo allo stecco, ci riconoscerà come fossimo i suoi genitori e sarà felice di rallegrarci compiendo piccole peripezie ed esercizi ginnici spericolati.

Il Caicco dalla testa nera è stato inserito in Appendice II secondo la Convenzione di Washington per la tutela delle specie animali a rischio scomparsa. Non è comune reperirlo in tutti i negozi di uccelli ma può essere richiesto presso venditori specializzati.

 

Dott. Marco Gentile
Medico Veterinario
Albo 1622 Torino