La tagliamani, pianta delle foglie ruvide e taglienti | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
La tagliamani, pianta delle foglie ruvide e taglienti

La tagliamani, pianta delle foglie ruvide e taglienti

La tagliamani (Ampelodesmos mauritanicus) è una Graminacea perenne diffusa negli ambienti soleggiati, soprattutto lungo la costa.

Il curioso nome comune ha origine dalle lunghe foglie coriacee, dal margine ruvido e tagliente, che possono provocare ferite alle mani di chi inavvertitamente vi si aggrappa.

Le foglie, tuttavia, ben maneggiate diventano anche assai utili: riunite in fasci possono essere utilizzate per costruire scope e, opportunamente intrecciate, servono anche a fare cordami, legacci e reti da pesca.

Ferdinando Fontanella – Twitter: @nandofnt