La salute del frutteto di casa | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
La salute del frutteto di casa

La salute del frutteto di casa

Il segreto perché il frutteto di casa – piccolo o grande che sia – rimanga a lungo sano e produttivo sta in una corretta impostazione di base: scelta di specie e varietà idonee per il clima e il luogo, mantenimento di un giusto regime di irrigazioni, di concimazioni e di interventi diserbanti (dove necessario), pulizia regolare da foglie secche e detriti vegetali, perfetta igiene delle attrezzature, in particolare delle cesoie da potatura.

La collocazione  del frutteto nelle vicinanze di siepi miste naturali e il rispetto della piccola fauna (uccelli e piccoli mammiferi) permettono poi di contenere gli attacchi dei parassiti grazie all’aiuto dei predatori naturali.

La prima importante difesa del frutteto è l’attenta osservazione delle piante. Le avversità a cui sono esposte possono essere essenzialmente dovute a parassiti animali o fungini (crittogame). Tra i primi ricordiamo gli afidi, le cocciniglie, le mosche della frutta e altri specifici delle singole specie coltivate (la psilla del pero, la mosca dell’olivo, i rodilegno del melo e del pero ecc.). Per ciascuno di essi sono reperibili insetticidi specifici, con cui effettuare trattamenti seguendo le indicazioni in etichetta.
Anche i più diffusi tipi di funghi si curano intervenendo prontamente con opportuni trattamenti: la bolla del pesco e la monilia, per esempio, si contrastano con poltiglia bordolese o fungicidi polivalenti, spesso a base di zolfo.

Consigli per effettuare i trattamenti

  • I trattamenti vanno assolutamente evitati durante la fioritura, per non disturbare il lavoro dei preziosi insetti impollinatori.
  • Occorre rispettare accuratamente il tempo di carenza riportato sulla confezione del prodotto: indica il periodo che deve intercorrere fra la somministrazione e l’eventuale consumo dei frutti. Anche i prodotti biologici hanno un tempo di carenza, pur se solitamente molto breve.
  • Il trattamento va effettuato in condizioni di perfetta sicurezza personale (indossando indumenti protettivi, guanti e mascherine), in giorni non ventosi e quando non si prevede pioggia nel breve periodo.
  • L’attrezzatura deve essere dedicata solo a questo utilizzo e va accuratamente lavata subito dopo l’uso.

Per saperne di più: Orto e frutteto biologico, Giunti Demetra 2005
Foto: ©Archivio Giunti

Scarica la nostra scheda dedicata a La potatura degli alberi da frutto