L'altica, incubo delle Brassiche | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
L’altica, incubo delle Brassiche

L’altica, incubo delle Brassiche

L’altica, detta anche “pulce” per la caratteristica di muoversi saltando tra le foglie delle piante, è un minuscolo coleottero in grado di provocare grossi danni sui cavoli e su tutte le specie della famiglia delle Brassiche (rucola, ravanello, cime di rapa, ecc.).

Risulta pericolosa con attacchi subito dopo il trapianto, quando le piantine ancora in fase giovanile, rischiano di subire un forte danneggiamento in molti casi irrimediabile.

Tra i metodi Bio che tengono alla larga l’altica, la cenere spolverata sulle foglie è una delle soluzioni migliori. Presenta però il limite di dovere essere rinnovata frequentemente. Più efficace il tessuto non tessuto bianco, posto a protezione delle piante dal trapianto e una decina di giorni a seguire.