Il gatto Sphynx

Il nome forse più comune di questa razza è gatto nudo del Messico. Alcuni gatti senza pelo sono sempre nati naturalmente, in tutto il mondo, ma i primi soggetti totalmente nudi di cui abbiamo notizie sono un maschio ed una femmina acquistati nel 1902 nel Nuovo Messico: Dick e Nellie. La prima selezione rigorosa ed il primo allevamento ebbe però inizio nel 1970 in Canada utilizzando due gattine nate completamente prive di pelo in una fattoria del Minnesota: Dermis ed Epidermis. Nel 1978 inoltre l’ olandese Hugo Hernandez decise di diffondere la neo creata razza a tutta Europa avvalendosi di due fattrici discendenti delle gattine canadesi: Punkie e Paloma, capostipiti della razza europea della razza Sphynx, riconosciuta ufficialmente solo nel 2001.

Questo felino ha un carattere molto allegro ed ama stare in compagnia di altri gatti e dell’uomo, per cui è davvero il gatto ideale di chi ami condividere col proprio animale ogni momento della vita: lo Sphynx odia la solitudine e non è assolutamente un felino indipendente. Dal punto di vista fisico accarezzare uno Sphynx dà la stessa sensazione di toccare la pelle di una pesca. La testa per standard deve essere leggermente più lunga che larga, le orecchie sono larghe alla base, posizionate lateralmente ed arrotondate in punta. Gli occhi sono espressivi ed hanno una tipica forma a limone. Nelle zampine i polpastrelli sono cicciottelli e sembra quasi che lo Sphynx cammini sulle uova.

Un gatto sicuramente curioso ed affettuoso con un aspetto insolito ed esotico.

Dott. Marco Gentile, Medico Veterinario, Albo 1622 Torino