Focaccia al rosmarino | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Focaccia al rosmarino

Focaccia al rosmarino

Gustosa ed apprezzata tutto l’anno, la focaccia al rosmarino oltre ad essere un delizioso spuntino a colazione o a merenda, è un sano rompidigiuno ed è molto apprezzata come antipasto. Insomma, ogni momento della giornata è buono per apprezzarla.
Il  rosmarino (Rosmarinus officinalis), che gli regala questo sapore tipico mediteraneo, è un arbusto le cui foglie, fresche o essiccate, vengono utilizzate in cucina come pianta aromatica.
La mattina, in Liguria, dentro ad ogni panificio viene servita la focaccia appena sfornata.

Ingredienti:
400 g di farina
15 g di lievito di birra
25 cl di latte
2 cucchiai di olio d’oliva
1 cucchiaino di zucchero
2 rametti di rosmarino
2 cucchiaini di sale fino
Alcuni grani di sale grosso

Preparazione:
Sciogliete il lievito nel latte tiepido e con questo impastate la farina, olio, zucchero, sale e rosmarino tritato grossolanamente. Deve risultare una pasta morbida e liscia. Ungete una teglia e adagiatevi la pasta stesa a disco con il matterello. Con le dita pigiate qua e là la superficie e nell’incavo mettete due o tre grani di sale grosso. Spennellatela con l’olio e poi lasciatela riposare per un’oretta. Cuocete la focaccia in forno preriscaldato a 220 gradi per mezz’ora. Tagliatela a rettangoli e servitela tiepida.

Curiosità
Nel Medioevo il rosmarino veniva piantato in tutti i giardini, soprattutto in quelli dei conventi dove si coltivavano i semplici. Venne introdotto nella mitologia cristiana: durante la fuga in Egitto la Vergine Maria avrebbe appeso ad un ramo di un cespuglio di rosmarino le fasce del Bambino Gesù; da allora i fiori hanno il colore del cielo; inoltre il rosmarino non supera mai l’altezza raggiunta da Gesù Cristo nel corso della sua esistenza umana.

Fonte: Piùsapore

Scarica la nostra scheda dedicata a Le piante aromatiche