Effetto terrazzo | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Effetto terrazzo

Effetto terrazzo

MATERIALE NECESSARIO

  • Pasta da modellare bianca che asciuga all’aria
  • Vassoio in legno 30×30 cm
  • Porta carte/tovaglioli in legno
  • Sfera in plexiglas diametro 10 cm o coppapasta
  • Mattarello in acrilico con spessori differenti
  • Lama per paste da modellare
  • Chalk Paint Blu scuro, Arancione chiaro, Giallo senape, Verde mare
  • Pennello piatto n° 14 e n° 18
  • Carta vetrata grana fine e grossa
  • Vernice opaca trasparente all’acqua
  • Colla vinilica
  • Guanti in lattice
  • Tovaglietta americana di plastica o base di lavoro liscia
  • Pellicola trasparente per alimenti
  • Dima di cartone 15×15 cm e 5,5 x 5,5 cm
  • Squadra e matita

PROCEDIMENTO

1-  Indossare i guanti di lattice e tagliare un pezzo di pasta da modellare dal panetto. Modellarlo appiattendolo un po’ con le mani e aggiungere un po’ di colore. Mescolare la pasta da modellare con il colore, impastandola bene fino ad ottenere una tinta omogenea. Fare la stessa cosa con tutti gli altri colori fino ad ottenere quattro palline di pasta colorata. Per evitare che la pasta si secchi tra una lavorazione e l’altra è consigliabile avvolgerla con una pellicola trasparente.

2- Sopra una tovaglietta americana di plastica o una superficie liscia, stendere con il rullo le palline colorate realizzare precedentemente, fino ad ottenere delle sfoglie di circa 1 o 2 mm di spessore. Con la lama realizzare dei tagli irregolari in diverse direzioni. Coprire le sfoglie tagliate con uno straccio bagnato in modo da non farle seccare.

3- Modellare un pezzo di pasta e appiattirlo con le mani. Stendere la pasta con il mattarello a cui è stato inserito lo spessore più grosso di cui è dotato (circa 0,5 cm), fino ad ottenere una sfoglia quadrata grande circa 16 x 16 cm.

4- Bagnare la superficie della sfoglia quadrata e applicare i pezzetti di pasta colorata, premendo leggermente. Passare nuovamente il mattarello in modo da pareggiare la superficie e, successivamente, lisciarla con le mani bagnate.

5- Appoggiare sulla sfoglia una dima in cartoncino grande 15×15 cm e tagliarla con la lama seguendo la sagoma (ricordarsi di realizzare la dima sempre più grande di un centimetro per lato rispetto alla misura effettivamente necessaria, perché in asciugatura la pasta tende a ridurre di qualche millimetro il suo volume). Lasciare seccare e indurire la piastrella dapprima su una superficie piana, poi sopra una griglia per un giorno o due, lontano da fonti di calore per evitare che si imbarchi.

6- Una volta asciutta, levigare la piastrella con carta vetrata in modo da renderla più regolare e liscia possibile. Se si dovessero notare delle imperfezioni è possibile aggiungere altra pasta da modellare in alcuni punti, lisciarla con acqua e lasciarla nuovamente asciugare.

7- Con squadra e matita tracciare i margini sulla superficie della piastrella, in modo che misurino 14×14 cm. Con del nastro adesivo fissare la carta vetrata sul tavolo e passare i bordi della piastrella in modo da regolarli fino alle linee di contorno tracciate con la matita.

8- Stendere sulla piastrella una o due mani di vernice opaca all’acqua, lasciando asciugare bene tra una mano e l’altra.

9- Dipingere i bordi del vassoio con il colore blu scuro e il pennello piatto. Lasciare asciugare, levigare leggermente la superficie con la carta vetrata fine e stendere un’altra mano di colore. Una volta asciutto, proteggere il colore con una mano di vernice opaca all’acqua.

10- Stendere la colla vinilica sul vassoio e applicare le piastrelle. Per un incollaggio tenace è consigliabile appoggiare dei pesi sopra le piastrelle.

 

Sottobicchieri:

Si segue lo stesso procedimento delle piastrelle: si stende la pasta, si applicano i pezzi colorati e si liscia la superficie. Il taglio rotondo si può realizzare con una dima, un coppapasta o una mezza sfera in plexiglas di 10 cm di diametro.

Una volta seccata la pasta, si leviga con carta vetrata, si dipingono i bordi con il colore blu scuro e infine si stende la vernice trasparente opaca

Porta tovaglioli:

Si segue lo stesso procedimento delle piastrelle: si stende la pasta, si applicano i pezzi colorati e si liscia la superficie. Si tagliano delle piccole piastrelle con una dima di 5×5 cm. Si lascia seccare la pasta, si leviga con carta vetrata e si protegge con una mano di vernice trasparente opaca. Si dipinge il porta tovaglioli in legno con il colore blu scuro e, una volta asciutto, si stende una mano di vernice opaca all’acqua. Si incollano le piastrelline con colla vinilica sulla superficie anteriore del porta tovaglioli.

 

 

Progetto realizzato in collaborazione con Michela Dal Lago Decorazioni

Scopri gli altri tutorial fai-da-te di Viridea! 

Scopri le altre idee per il Fai da te

Tutti i tutorial di Viridea per dare sfogo alla tua creatività.