Un Natale al naturale | VIRIDEA
Un Natale al naturale

Un Natale al naturale

A Natale, Fiori, foglie, frutti per la casa in festa e per i regali: un mondo di natura, da quella più rustica e resistente al gelo, per il balcone e il giardino, a quella esotica e delicata che deve vivere in casa al caldo, regalando colori tropicali per aspettare il nuovo anno 

Mentre le feste di Dicembre si avvicinano, l’aria si riempie di quel senso di attesa che ci portiamo dietro dall’infanzia. Se siete tra quelli che amano vivere il Natale con il suo prezioso carico di significati, ecco alcuni consigli per renderlo ancora più speciale e indimenticabile. Potete scegliere la natura per le decorazioni natalizie: pigne, cortecce, pezzetti di legno, rami di abete per comporre centrotavola da completare con piccole mele rosse, mandarini, melagrane che augurano salute e ricchezza. Preparate ghirlande da appendere alla porta e da regalare con le basi in paglia o in polistirolo, completandole con bacche, rametti di conifere, stecche di cannella e quant’altro vi suggerisce la fantasia. Anche gli ortaggi trovano un ruolo decorativo: ghirlande e centrotavola possono avere, tra i loro ingredienti, piccoli cavoli, cavolfiori  e peperoncini portafortuna per il nuovo anno.

Anche i profumi del Natale sono nel segno della natura. Nel bruciaessenze alimentato da una candelina tealight ponete qualche goccia di olio essenziale di cannella, dalle virtù antibatteriche, e di arancia, rilassante e capace di aiutare a ritrovare il buonumore. Mettete in un cesto alcune mele cotogne: emanano un odore buonissimo. Preparate i profumatissimi pomander: sono arance nella cui scorza vengono inseriti chiodi di garofano, disponendoli nei disegni preferiti.  Disponete vaschette con pot pourri ricchi di scorze di agrumi, anice stellato, stecche di cannella, sfere di legno all’eucalipto… Inoltre, pensate a piccoli doni profumati: candele alla menta, alla mela verde o al mandarino, e sacchetti di fragranti spezie, magari con un manuale per imparare ad usarle al meglio.

In casa, le piante natalizie sono spettacolari: la stella di Natale non è solo rossa, potete scegliere le nuove varietà con foglie bianche variegate in verde, oppure color albicocca, una tonalità calda e chic, meno “natalizia”. Ma se vi piace il rosso pensate anche ad altri fiori: la glossinia, il ciclamino, l’amaryllis dai grandi fiori simili a quelli del giglio, su uno stelo alto ed elegantissimo. Le orchidee portano nelle stanze le evocazioni dei Tropici, e se sono tenute in un ambiente fresco e luminoso durano a lungo. Phalaenopsis e Cymbidium sono le specie consigliate a chi non ha esperienza: sono facilissime e durevoli.

E in balcone e giardino? Non dimenticate gli spazi esterni: dalle finestre ben chiuse sarà un piacere ammirare le piante che preferiscono il freddo. Agrifogli carichi di bacche, ellebori dai fiori candidi, camelie e kumquat sono  tutte piante beneauguranti e portafortuna, perfette anche in ambienti non riscaldati, purché molto luminosi. Il tocco finale? Un mazzetto di rametti di vischio, pianta che si sviluppa sui rami di alberi come melo, pero, quercia e altri. Il vischio è considerato un portafortuna e un simbolo di pace e di amicizia: un tempo i nemici abbandonavano le armi per abbracciarsi sotto il vischio… Ecco perché baciarsi sotto questi rami carichi di bacche perlacee è considerato ancora oggi un gesto che porta buona sorte e che parla di amicizia e amore.

IL CONSIGLIO

  • Per un micro-giardino profumato da tenere sul tavolo nel periodo di dicembre, utilizzate le bulbose pregermogliate. I giacinti acquistati sul punto di fiorire sbocciano facilmente in casa alla luce, in ambiente fresco, e si prestano a decorazioni natalizie insolite alle quali affidare un messaggio di fortuna, risveglio, attesa del ritorno della bella stagione. Ottimi anche i narcisi e i crochi, in vasetti con i boccioli pronti ad aprirsi.
  • Per realizzare una ghirlanda o un centrotavola festivo utilizzate le basi, disponibili in diversi materiali, forme e dimensioni, da rivestire con rami e fiori freschi oppure con fiori essiccati o di tessuto, per chi desidera una decorazione di lunga durata.
  • Per un dono ricco di significati scegliete una pianta a fiore bianco (gardenie, orchidee, ellebori, stelle di Natale bianche…): augurano il risveglio dell’energia e la voglia di pensare con ottimismo al futuro. Se preferite il rosso (stelle, ciclamini, azalee…) esprimete calore, energia vitale e allegria. Se preferite il verde di una bella pianta d’appartamento, avete fatto una scelta di armonia e di equilibrio, che esprime un augurio di serenità naturale.