Terrario per i serpenti | VIRIDEA
Terrario per i serpenti

Terrario per i serpenti

Il terrario per i serpenti è la sua “casa”. Indispensabile quindi farlo sentire sicuro e tranquillo; nel caso di animali che da questa “casa” non escono praticamente mai, come i serpenti, il suo ruolo e l’attenzione nell’allestimento diventano sostanziali.

Indicativamente un terrario per i serpenti non dovrà mai essere più piccolo dei 2/3 della lunghezza del serpente, pena la cattiva sopravvivenza dell’animale. Le dimensioni variano anche a seconda del numero di esemplari ospitati: più essi sono, maggiore dovrà essere lo spazio. Ricordate comunque che i serpenti sono animali tendenzialmente territoriali: dunque far convivere due esemplari vicini potrebbe essere rischioso. Allo stesso modo, è bene non mescolare specie di origini diverse, che richiedono quindi condizioni climatiche differenti.

Le dimensioni del terrario sono di grande importanza anche per la regolazione termica: per creare all’interno punti di differente temperatura (indispensabili per i rettili che sono eterotermi), occorre che esso sia sufficientemente ampio da non uniformare il calore.

La giusta collocazione all’interno della casa è in un locale tranquillo e poco transitato, dedicato espressamente a ospitare la teca e poco altro; non potendolo fare, va bene una sistemazione “in condivisione”, purché in un ambiente poco rumoroso. I serpenti non sono animali socievoli, dunque non amano vivere in luoghi troppo movimentati, perché rimarrebbero in costante allerta per capire cosa succede e se si devono difendere da qualcosa.

La temperatura del locale deve essere costante, non troppo alta d’estate né freddissima d’inverno.

L’illuminazione varia a seconda delle abitudini di vita del rettile: se notturno, meglio trovare un angolo riparato e coprire la teca durante il giorno con un panno scuro, mentre la luce piena è da preferirsi per le specie diurne. Attenzione alla luce del sole diretta: il surriscaldamento della teca dalle pareti di vetro è rapidissimo. Superare i 38 °C può essere letale per molte specie di serpenti. Il terrario per serpenti quindi non è un semplice luogo dove stare, ma rappresenta una fedele (quasi) riproduzione delle condizioni di vita in natura.

Per saperne di più: B. Alessandrini, Serpenti e terrari, Giunti Demetra 2008
Foto: ©Archivio Giunti

Scopri il mondo dei SERPENTI

Leggi tutti i consigli dai nostri esperti per la cura e la gestione dei serpenti e le curiosità del mondo dell'ofiologia (erpetologia) per il benessere completo del tuo ofide.