Schlumbergera truncata | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Schlumbergera truncata

Schlumbergera truncata

La Schlumbergera truncata è una pianta grassa di media taglia, con fusti appiattiti, verde intenso, senza spine; fiori vistosi, bianchi, salmone, rosa e rossi. Il genere Schlumbergera è di origine brasiliana: le diverse specie tra cui Schlumbergera truncata crescono sulle montagne costiere alle spalle di São Paulo e nello stato brasiliano del Minas Gerais.

FACILITA’ DI COLTIVAZIONE ♣♣♣♣♣
Dopo l’acquisto la schlumbergera va rinvasata in un contenitore di poco più grande del precedente,
Non ha bisogno di vasi grandi e le piante di taglia ridotta si accontentano di ciotole o vasetti di diametro 10-12 cm, da cambiare e ingrandire nel tempo. Utilizzare un terriccio per piante grasse, per favorire un perfetto drenaggio.

TEMPO NECESSARIO PER LA CURA ♣
La schlumbergera non richiede potature regolari né pulizie frequenti. I rametti sono delicati e vanno mossi con molta cautela per evitare che si spezzino. I fiori appassiti in genere cadono da soli oppure si possono togliere con molta delicatezza, man mano, per favorire l’apertura di nuovi boccioli.
Richiede annaffiature moderate ma regolari per ottenere una ricca fioritura continua. La carenza idrica fa raggrinzire il fogliame. Evitare con cura i ristagni d’acqua; uno strato di ciottoli o argilla sul fondo delle buche o dei contenitori è indispensabile. Svuotare il sottovaso dall’eccesso di acqua non assorbita entro mezz’ora dall’innaffiatura.
Richiede concime nel periodo della fioritura: è sufficiente concimare ogni 15 giorni in primaveraestate e ogni 20-30 giorni in inverno, nel periodo in cui si formano i boccioli e si aprono i fiori.
Prima di concimare è bene inumidire il terriccio.

VALORE ESTETICO ♣♣♣♣
La schlumbergera è un cactus senza spine dai fusti piatti, all’apice dei quali si formano i vistosi fiori in molti colori diversi (bianco, rosso, rosa, screziati). Produce tanti fiori che assomigliano a ballerine: sono penduli e con petali appuntiti, in tanti colori diversi. La pianta può vivere per molti anni.

Ambiente:
Per favorire la fioritura invernale è molto importante che la pianta viva, da ottobre a dicembre gennaio, in una stanza fresca o all’aperto, intorno ai 15-16 °C: in questo modo viene stimolata a produrre i suoi bei fiori.
La schlumbergera è tra i pochi cactus che non vivono in ambienti aridi; in natura è epifita, ossia cresce negli incavi dei rami degli alberi, o nelle crepe fra le rocce.
Non deve essere esposta al pieno sole. Il suo ambiente ideale è fresco e molto luminoso. La fioritura avviene se in autunno la pianta vive in ambiente fresco (15-16 °C è l’ideale). Se l’ambiente è troppo caldo, i boccioli cadono prima di aprirsi.

Abbinamenti:
Solo le piante piccole possono stare in gruppi misti di cactus per qualche mese, poi è meglio trapiantarle in vasi singoli.

Problemi e rimedi:

  • I fusti sono appassiti e afflosciati: troppa acqua. Staccare gli apici ancora sani e trapiantarli in terriccio misto a sabbia, solo appena umido: emetteranno radici.
  • Fusti ancora eretti e solidi ma raggrinziti: carenza di acqua, innaffiare e poi togliere l’acqua dal sottovaso se ne rimane dopo 15 minuti.
  • La pianta non fiorisce: non ha avuto un periodo di clima fresco oppure non c’è luce a sufficienza. In estate è normale che non sia in fiore (sboccia in inverno o primavera).

Curiosità: 

  • Il nome fu scelto nel 1858 dal botanico francese Lemaire in onore di un collega, Frederic Schlumberger, che fu tra i primi collezionisti di cactus.
  • In natura la Schlumbergera nelle sue diverse specie sta diventando rara; in Brasile vive anche nelle fessure delle rocce costiere affacciate sull’Atlantico.
  • Nel linguaggio dei fiori la schlumbergera rappresenta un augurio di rinnovamento, verso momenti migliori e più gioiosi.

Scopri il mondo delle PIANTE GRASSE

Tanti consigli su come coltivare le diverse tipologie di piante grasse, e interessanti spunti per curarle al meglio.