Scegliamo le forbici per potare | VIRIDEA
Scegliamo le forbici per potare

Scegliamo le forbici per potare

Scegliere le giuste forbici per potare è importantissimo. Man mano che gli arbusti sfioriscono, occorre intervenire infatti con la potatura per pulirli e predisporli alla prossima fioritura. Per questi interventi sono in genere sufficienti semplici forbici da potatura o da giardino: è però fondamentale che siano affilate, pulite (per non infettare le piante) e di ottima qualità. Le diverse proposte in commercio si differenziano per il meccanismo di taglio:

  • Le forbici a incudine hanno una lama mobile che batte su un’incudine fissa; richiedono poca forza da parte di chi opera, ma tendono a schiacciare i tessuti della pianta, per cui è meglio usarle per rami legnosi e secchi.
  • Le forbici a taglio passante (o by-pass) hanno lame curve, di cui una sola tagliente, più sottile e affilata, che scivola lungo la controlama, più spessa e piccola; tagliano di netto e sono perfette per rami poco lignificati.
  • Le forbici a cricchetto, ancora poco diffuse in Italia, sono dotate di un particolare meccanismo che consente di effettuare il taglio in tre tempi; ideali per chi ha una presa debole o non può affaticare la mano.

Per saperne di più: Giardinaggio N° Aprile 2009