Mandala, un antistress creativo | VIRIDEA
Mandala, un antistress creativo

Mandala, un antistress creativo

Tra le tecniche di disegno del momento viene citata sempre più spesso quella dei mandala, una pratica creativa nota soprattutto per i suoi benefici contro lo stress e le tensioni.

Ma cosa sono i mandala?

Innanzitutto la parola “mandala” (che si legge màndala, al contrario di quanto pensano in molti) deriva dal sanscrito e letteralmente significa “cerchio“. In diverse culture, infatti, sono disegni circolari che si sviluppano intorno al centro e racchiudono al loro interno svariate figure. Si tratterebbe di un simbolo spirituale che rappresenta l’universo, che può quindi trasformarsi nella raffigurazione del nostro universo interiore o di un particolare stato d’animo.

Creatività, concentrazione e relax: quanti benefici!

Dedicarsi a disegnare o colorare un mandala aiuta a ritrovare la concentrazione, la calma e la serenità, ma soprattutto stimola la creatività ed è un’efficace pratica antistress. Nella tradizione buddista, i mandala sono spesso realizzati dai monaci con sabbie colorate, per poi essere distrutti subito dopo per simboleggiare che nulla è per sempre.

In Occidente questi disegni si sono diffusi da alcuni anni come passatempo che unisce creatività e relax: utilizzare il colore per lasciare fluire all’esterno le proprie emozioni stimola la fantasia e aiuta a raggiungere un equilibrio interiore.

Come realizzare il tuo mandala

E’ possibile limitarsi a colorare i disegni in bianco e nero, facilmente reperibili sugli appositi libri e sul web, oppure dedicarsi alla creazione del proprio mandala personalizzato con materiali di ogni tipo, ad esempio elementi naturali come fogli, ramoscelli, petali di fiori o conchiglie. Per disegnare da zero un mandala è necessario creare dapprima una traccia geometrica utilizzando compasso, riga e matita, quindi procedere alla stesura del colore scegliendo gli strumenti e la tecnica pittorica preferita: matite colorate, acquerelli e pennarelli.

Le penne colorate a punta fine sono la soluzione più adatta per disegnare su carta e cartoncino dei mandala ricchi di dettagli e colorazioni molto particolareggiate.

Una volta appresa la tecnica, è possibile decorare con questi suggestivi disegni bigliettini d’auguri, diari, quaderni ma anche borse e t-shirt dipinte con gli appositi colori per tessuto.