L'orto in vaso: consigli di coltivazione
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
L’orto in vaso: consigli di coltivazione

L’orto in vaso: consigli di coltivazione

Pochi vasi o un paio di cassette profonde sono sufficienti per dare vita anche sul balcone a un piccolo orto in vaso che vi rifornisca di ortaggi freschi e saporiti, erbe aromatiche e anche qualche frutto. Ma procediamo con ordine.
o Posizione: gli ortaggi hanno bisogno di sole, almeno da metà mattina al primo pomeriggio. Se il balcone non è soleggiato meglio dedicare l’orto in vaso ad aromatiche che amano l’ombra.
o Vasi: devono essere ampi e profondi, per garantire un buon sviluppo radicale e quindi una maggiore resa produttiva. Preparateli con uno strato drenante sul fondo e del buon terriccio universale, meglio se integrato con un po’ di compost maturo e di sabbia.
o Piante: preferite l’acquisto di piantine già pronte per il trapianto così non dovrete attendere troppo per il raccolto. Poiché il balcone è uno spazio che vivete ed è “visibile” anche ad altri, formate con le piante gruppi d’aspetto gradevole. Oltre ad aromatiche, fragole, lamponi e alberelli da frutto nani, scegliete ortaggi a sviluppo contenuto e ciclo rapido, quali: bietole, cavoli, fagioli rampicanti, insalate da taglio e da cespo, melanzane nane, peperoncini, pomodori a ciliegia a frutti radi, zucchine e zucchette ornamentali. Se raggruppate più specie in un unico contenitore, sceglietele con le medesime esigenze.
o Cure: annaffiate ogni giorno, preferibilmente la mattina presto o la sera, senza bagnare la vegetazione (l’ideale è di dotarsi di un impianto a goccia). Distribuite del concime naturale ogni 15 giorni. Controllate spesso le piante per prevenire o bloccare sul nascere eventuali infestazioni o malattie; nel caso ricorrete a prodotti per la difesa naturali e biologici.

Qui trovi la scheda intitolata: L’Orto in vaso.