Loropetalum | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Loropetalum

Loropetalum

Il Loropetalum è un arbusto sempreverde di origine orientale (Cina e Giappone) della famiglia delle Hamamelidacee, che viene coltivato per la bella fioritura di fine inverno.

DESCRIZIONE
Il portamento è inizialmente allargato con rami orizzontali, poi, con il tempo, la vegetazione si dispone a cespuglio e forma piccoli cespugli alti fino a 2 m (se coltivata in vaso le dimensioni si dimezzano). Le foglie sono coriacee, di forma ovale e asimmetrica, di un bel colore rosso cupo con nervature marcate. I fiori, per schiudersi, necessitano di temperature miti tutto l’anno; compaiono tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera, sono riuniti in ciuffi terminali rosa acceso (‘rubrum’), molto ornamentali. Il fiore e’ formato da 4 petali, che sono a loro volta suddivisi in stretti petali nastriformi rosa -fuxia e che creano un effetto ‘ciuffo’ molto singolare.
IRRIGAZIONE
Questo arbusto richiede innaffiature frequenti nel periodo di sviluppo vegetativo, molto piu’ moderate nelle altre stagioni. Se la pianta è in vaso bagnare almeno 2 volte la settimana nel periodo estivo.
TEMPERATURA
Vuole temperature invernali non inferiori ai +5° C.
SUBSTRATO
In vaso usare un substrato misto con torba, terriccio di foglie e ben drenato. Meglio però usare terrici pronti per piante acidofile.
CONCIMAZIONE
Durante il periodo vegetativo e fiorifero somministrare un concime liquido bilanciato ogni 15/20 giorni.
POTATURA
La pianta non necessita di potature regolari. Se necessario in autunno o fine inverno si effettuano piccoli tagli di mantenimento della forma voluta e si eliminano i rami secchi o danneggiati.
RINVASO
Si decide in base allo sviluppo della pianta, il periodo migliore è in autunno.