Le specie per comporre un giardino roccioso | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Le specie per comporre un giardino roccioso

Le specie per comporre un giardino roccioso

Per comporre un giardino roccioso è molto importante seguire alcune regole:

Una composizione armoniosa prevederà l’impiego di piante che formano graziosi cuscini di vegetazione, come l’Aubrietia, e altre che svettano più alte, come le bulbose. E poi sarà importante la presenza di qualche specie sempreverde (conifere nane, evonimi, edere…).

Tra le specie più indicate per il giardino roccioso ricordiamo: Alyssum (perenne che forma un fitto tappeto con fiorellini gialli); campanule (le più basse per roccaglie piccole, le più alte per i dislivelli maggiori); Erica (un classico per i giardini rocciosi di montagna e laddove il terreno sia naturalmente acido); Mesembrianthemum (formano cespuglietti compatti con vistosi fiori a margherita); Echeveria (imbattibile tra i sassi, anche per rocciosi in vaso); Potentilla (robusto arbusto a fiore giallo o bianco); Saponaria (erbacea perenne dalla bella fioritura rosa); Verbena (annuale facilissima e di lunga fioritura).

In genere le piante da giardino roccioso amano il sole, ma anche se avete a disposizione solo un luogo ombreggiato esistono specie appropriate: felci (Asplenium rutamuraria e A. trichomanes), perenni precoci (se l’ombra è data dalle chiome di alberi decidui, queste fioriscono prima della comparsa delle foglie), le robuste campanule per rivestire i lati in ombra dei muretti.

Per saperne di più: Il giardino minerale, Giardinaggio N° Maggio 2009
Foto: ©Giardinaggio