La riproduzione o sterilizzazione del coniglio nano

La riproduzione o sterilizzazione del coniglio nano è un argomento che necessita di una premessa: la determinazione del sesso dei coniglietti, quando vengono acquistati in giovanissima età, non è sempre così semplice e sicura. Inoltre la natura ha permesso ai conigli maschi di retrarre volontariamente in addome i testicoli, come precauzione in caso di pericolo o durante le lotte fra maschi, per cui la ricerca dello scroto, il sacchetto contenente i testicoli, non è, in alcuni momenti fisiologici, tanto di aiuto. Tutto questo per dire che potrebbe succedere di ritrovarci in casa due maschi o due conigliette, oppure una coppia che, al di là delle nostre aspettative, può farci vivere l’emozione di un parto, regalandoci una bella cucciolata di coniglietti.

La gestazione della femmina dura circa 30 giorni e, sul termine della gravidanza, la coniglia inizia a preparare un morbido nido dove partorirà e deporrà i cuccioletti, strappandosi il folto pelo dalla zona ricca di pieghe cunee e pelliccia, sotto al collo. Si dovrà allontanare il maschio eventualmente presente nella stessa gabbia, e si dovrà fornire alla prossima mamma acqua fresca ed abbondante, onde permettere alla puerpera di ripulire i neonati dalla placenta inumidendosi spesso la linguetta col bere. Per il resto la gestazione ed il parto, di norma, si svolgono serenamente, senza particolare assistenza. Due femmine insieme tendono a convivere tranquillamente; più difficile invece la coesistenza di due maschi adulti.

La sterilizzazione della femmina è utile a prevenire l’insorgenza, neanche troppo frequente, di infezioni uterine o tumorini alle mammelle. Si può inoltre ricorrere all’ovariettomia se la femmina è troppo spesso soggetta a gravidanze immaginarie con lattazione. La castrazione del maschio si sceglie in caso di convivenza di due soggetti maschi adulti fra loro aggressivi, o solo nell’eventualità che il nostro maschietto marchi il territorio con schizzi di urina; comportamento comunissimo invece al gatto maschio pubere.

DR.MARCO GENTILE MEDICO VETERINARIO ALBO 1622 Torino A