La riproduzione delle tartarughe

La riproduzione delle tartarughe riveste un particolare fascino e rimanda ad immagini spesso viste solo in televisione, di schiuse in riva al mare con decine di piccoli che si affannano a raggiungere l’acqua. Tutte le tartarughe, sia terrestri che acquatiche e palustri, depongono le uova e, se vengono allevate correttamente, è comune che si riproducano anche in cattività. 

Le uova vengono deposte in un piccolo nido sotto terra, scavato dalla femmina con gli arti inferiori.
Nella scelta del punto di deposizione, tutte le specie prediligono zone con terreno soffice o sabbioso. In cattività perciò è necessario fornire loro, nella parte emersa dell’acquaterrario o in una zona del terrario, una piccola” isola di terreno soffice dove quasi certamente la femmina andrà a deporre le uova.

Il numero di uova varia da 3-4 fino a 40-50 nelle specie domestiche e la schiusa avviene a seconda delle condizioni termiche di allevamento, entro un periodo minimo di 60 giorni fino a un massimo di 120 dalla deposizione.

Come molti rettili e pesci, il sesso delle giovani tartarughe viene determinato principalmente dalle medie della temperatura di incubazione.
Con temperature medie al di sotto dei 26-28°C nascono principalmente maschi mentre, con temperature superiori ai 28°C, maggiori saranno le femmine.

Scopri di più sulle tartarughe terrestri!