Impatiens Nuova Guinea | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
** Facciamo il punto sui servizi attivi. **
Impatiens Nuova Guinea

Impatiens Nuova Guinea

L’Impatiens New Guinea è una pianta erbacea perenne (in genere coltivata come annuale) sempreverde, alta fino a 40 cm e larga fino a 25 cm; foglie lanceolate; fiori semplici o doppi, da aprile a ottobre, di colore bianco, rosa, rosso o screziati.

Fa parte della famiglia delle Balsaminacee che comprende solo un altro genere, non usato come pianta ornamentale. Il genere Impatiens include centinaia di specie e moltissime varietà tra cui il gruppo Nuova Guinea.

FACILITA’ DI COLTIVAZIONE ♣♣♣♣♣

Dopo l’acquisto la pianta va rinvasata al più presto in un contenitore di una o due misure in più; è possibile unire più esemplari in ciotole o cassette.
Sul fondo del contenitore occorre uno strato di biglie d’argilla espansa per favorire il drenaggio ed evitare ristagni idrici a livello radicale. Utilizzare un terriccio di alta qualità del tipo per piante fiorite.

TEMPO NECESSARIO PER LA CURA ♣

Poche attenzioni sono sufficienti a conservare il vigore della fioritura, è molto tollerante e resistente anche in condizioni di coltivazione imperfette. La pulizia è occasionale, si limita all’asportazione di parti secche o cresciute in modo disordinato a causa di irregolarità di irrigazione e concimazione. In genere sono piante “autopulenti”, si liberano dei petali appassiti e la chioma rimane sempre compatta e bella per molti mesi.
Per ottenere il meglio occorre essere regolari con le irrigazioni, frequenti (anche quotidiane) in estate per le piante esposte al sole.
Il terriccio non deve inaridirsi ma è bene evitare che rimanga fradicio d’acqua a lungo, soprattutto in presenza di temperature fresche; svuotare il sottovaso dopo mezz’ora dall’irrigazione se c’è ancora acqua stagnante.
Tutti i tipi di Nuova Guinea hanno elevate esigenze in fatto di nutrimento. La concimazione va fatta ogni 7-10 giorni per tutto il periodo di vita della pianta, che consuma molta energia per conservare la fioritura. Prima di concimare è bene inumidire il terriccio, se al tatto risulta asciutto.

VALORE ESTETICO ♣♣♣♣♣

L’impatiens Nuova Guinea è un vasto gruppo di varietà che hanno in comune la bellezza e abbondanza dei fiori, in colori che vanno dal bianco al rosso, dal rosa al magenta, anche in versioni screziate, bicolori e a fiore doppio; il fogliame può avere sfumature rossastre e violacee o variegature in giallo e bianco. In genere sono piante di piccola dimensione, ideali per ciotole e bordure; durano molto a lungo in piena fioritura e non di rado verso metà estate, soprattutto se in aiuole e bordure, formano aiuole “a cuscino”, larghe e generosissime di fiori che solo il gelo autunnale fermerà.

Ambiente:

Preferisce vivere all’aperto, tollera bene il sole, meglio se filtrato, ma anche l’ombra luminosa.
Non teme il caldo ma vuole essere innaffiata con regolarità: la carenza di acqua fa perdere l’effetto di “cuscino” fiorito.
Gradisce temperature sopra i 18 °C ma in autunno riesce spesso a tollerare temperature molto fresche e conclude il suo ciclo di vita con i primi geli.
Ideale in ogni condizione, per balconi e giardini, anche in combinazione con altre piante con le stesse esigenze, tollera l’ombra ma anche il sole e non teme il caldo intenso e afoso.
L’impatiens Nuova Guinea riesce a fiorire anche in piccoli vasi a condizione di non far mancare acqua e concime, necessario per stimolare la fioritura. E’ fra le poche piante che non rallentano la fioritura neppure nei periodi più caldi.

Abbinamenti:

In vasi e ciotole con altre piante estive a sviluppo moderato, come coleus, vinca, tagete, torenia, piccole felci, ecc.

Problemi e rimedi:

  • La pianta è debole e fiorisce poco: vaso troppo piccolo, terra povera, poca luce. Rinvasare con terriccio di alta qualità, concimare regolarmente, spostare in piena luce o al sole.
  • Muffa grigia alla base dei fusti: ambiente troppo umido e afoso, spostare in posizione con sole (anche solo alla mattina), trattare con un fungicida.
  • Foglie pallide, con sottilissime ragnatele sotto: ragnetto rosso. Trattare con un insetticida e creare maggiore umidità.

Curiosità:

  • Il nome del genere botanico è riferito all’”impazienza” dei semi: basta sfiorare l’ovario che li contiene per farli schizzare fuori come se fossero impazienti di trovare terreno per germogliare. Il nome della varietà è legato alla zona di origine di Impatiens hawkeri, come sopra riportato.
  • La specie Impatiens glandulifera di origine asiatica si è diffusa quasi ovunque in Europa, diventando infestante; in Italia cresce anche su Alpi e Appennini fino a 1200 m di altitudine.
  • Esprime la capacità e volontà di essere autosufficienti ed efficienti nella vita e nel lavoro; è simbolo di intelligenza.

Scopri di più sulla nostra scheda sull’Impatiens Nuova Guinea