Il risveglio di primavera in casa e in ufficio | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Il risveglio di primavera in casa e in ufficio

Il risveglio di primavera in casa e in ufficio

Fiori e piante che portano vicino a noi il soffio gentile della primavera… e “ripuliscono” l’aria in casa e in ufficio.

L’aria è più leggera, il sole più mite: la nuova stagione stimola il risveglio dei sensi e ci chiama al contatto con la natura. Anche in casa, in ufficio e a scuola è importante avere dei segni tangibili che la primavera è ormai arrivata, con la sua preziosa funzione energizzante e rivitalizzante.

Fiori gialli, vitalità primaverile
Le piante e i fiori ci aiutano a ritrovare i segnali dei ritmi stagionali, con i loro profumi e i colori; la cromoterapia ci segnala che il giallo intenso delle primule ci comunica i segnali della luce e del calore, esprimendo un carattere energetico, dinamico e vivace che possiamo trovare in altri fiori: mazzi di narcisi profumati, ciuffi leggeri di mimose e nelle calendule, le cui corolle gialle e arancioni possiamo anche unire alle insalate: hanno ottimo sapore.
Energia nel verde
Circondarsi di verde è importante in tutte le stagioni ma soprattutto alla fine dell’inverno, quando il colore verde del fogliame diventa un modo tangibile per riallacciarsi ai ritmi della natura. il verde parla di armonia e di equilibrio, è il colore della spinta verso il benessere, verso la calma dei giardini, dei prati e dei boschi che ci aspettano nei momenti liberi. In interni, il verde è quello delle piante tropicali più facili e spettacolari: dieffenbachia e filodendro dalle grandi foglie, pothos e cissus ricadenti e facilissimi, kenzia e dracena per evocare i Tropici.
Aria più fresca e pulita
Il verde tropicale in interni è anche un aiuto per ripulire l’aria. Il potere delle piante ha dell’incredibile; alcune sono in grado di catturare particelle tossiche che vengono inglobate nella struttura cellulare e non più rilasciate, senza danni per la pianta. Per una fresca primavera nelle stanze di casa e ufficio, un aiuto viene da piante spettacolari come anturio, felci, clorofito e anche piante fiorite come la glossinia e la kalanchoe o succulente come l’aloe e la sansevieria. La loro funzione “lava-aria” è utile per depurare l’ambiente da sostanze rilasciate da colle edilizie, detersivi e dal traffico della città: un grande regalo offerto dalla natura con queste piante generose e belle, da far crescere ogni giorno vicino a noi.

IL CONSIGLIO

  • Scegliere le piante da interni richiede un minimo di riflessione per evitare delusioni.
  • Se l’ambiente a cui sono destinate è poco luminoso è bene scegliere le piante meno esigenti: pothos, filodendro, clorofito, guzmania, spatifillo e anturio.
  • Se c’è molta luce e buona umidità si possono sperimentare specie tropicali come maranta, croton, dracena.
  • In ambienti molto freschi e non riscaldati durano a lungo le azalee, l’aralia dalle grandi foglie, l’edera e i cactus.
  • Da marzo in poi è il momento dei rinvasi, con un terriccio specifico (per piante verdi, per cactus…), e della concimazione, da fare inizialmente ogni 12-15 giorni per assistere a una vera spinta di energia e di sviluppo.