Il geco leopardino | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Il geco leopardino

Il geco leopardino

Il geco leopardino è una specie che forse è la più frequente da rinvenire quale animale da compagnia. Vive in natura nelle aree aride e semi-desertiche dell’Asia sudoccidentale, fino all’India.

E‘ un piccolo rettile di circa 20 cm da adulto, il cui “cugino” europeo abbiamo già senz’altro visto in qualche sera estiva, al mare, mentre assorbiva il caldo immagazzinato nel giorno dal muro di qualche casa. Hanno infatti abitudini crepuscolari-notturne. Il nostro geco mediterraneo ha un colore sabbia pressoché uniforme e non è allevabile ed addomesticabile; invece il geco leopardino come dice il suo nome , presenta sulla pelle delle belle pomellature grigio-brune che lo rendono ai nostri occhi più vivace.

E’ un animaletto di semplice gestione che, adatto soprattutto ai neofiti, ha piccole dimensioni,  richiede un minimo investimento in denaro, spazio e tempo, e può essere allevato anche in gruppi di un maschio ed alcune femmine. I gechi necessitano di un terrario a sviluppo orizzontale che riproduca un ambiente desertico, con un fondo in sabbia ed arredato con rocce piatte e in parte fra loro sovrapposte, a creare dei nascondigli.

La temperatura ha un ampio range di tolleranza andando dai 35°C delle ore diurne illuminate ai 20°C della notte: facilmente garantiti da lampade riscaldanti UVA-UVB e da un timer.

I gechi sono insettivori, ricevendo opportune integrazioni in sali minerali. Sono ovipari con la particolarità di deporre uova dal guscio molle a gruppi di 2-3 uova per 4-7 ovodeposizioni all’anno. L’incubazione, che richiede una notevole umidità per evitare la disidratazione dell’uovo, si protrae per 35- 90 giorni a 25- 33° C.

Dr. MARCO GENTILE Medico Veterinario Albo 1622 TORINO

Scarica la scheda sul GECO