Il balcone e il giardino dedicato all’amore | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Il balcone e il giardino dedicato all’amore

Il balcone e il giardino dedicato all’amore

Il balcone e il giardino dedicato all’amore accende la primavera negli spazi all’aperto: le ciotole di primule, viole del pensiero e pratoline sono un bel segno di risveglio della natura e del nostro corpo. Le camelie sono un meraviglioso simbolo dell’amore: in bocciolo, già aperte e anche ormai sfiorite, raccontano la tenacia del sentimento a dispetto del tempo. Il mirto, bella pianta mediterranea sempreverde, era dedicato dagli antichi Romani a Venere, dea dell’amore. Non fate mancare cassette e ciotole di buone erbe come alloro, maggiorana, menta, origano, rosmarino e santoreggia, che sono stimolanti dei sensi (e ottime per comporre cestini e ciotole da regalare al partner o agli amici). Anche gli ortaggi, da piantare in vasi e cassette al sole, o in giardino, evocano la forza dell’amore: aglio e cipolla erano considerati un aiuto per accendere la passione (lo sosteneva anche Vadinho, l’amoroso primo marito di Dona Flor nel bel romanzo di Jorge Amado), ma è soprattutto la rucola che non dovrà mancare in un malizioso orto dell’amore: i nostri antenati Romani la consideravano indispensabile per il vigore maschile e, di conseguenza, per la fertilità della donna. Se volete accendere il vostro partner, una bella insalata di rucola e peperoncino, e andate sul sicuro!

Qualche suggerimento:

  • Se acquistate le bulbose fiorite in vasetto (giacinti, narcisi, crochi, muscari) per decorare la casa in onore all’amore e all’amicizia, ricordate di bagnare poco (il substrato deve essere solo appena umido) e di tenere le piantine in ambiente molto luminoso e fresco o meglio ancora all’aperto.
  • La camelia, simbolo dell’amore durevole, ha bisogno di essere trapiantata dopo l’acquisto in un vaso profondo, con terriccio per acidofile. Va tenuta in balcone o in giardino all’ombra in estate e al sole da ottobre ad aprile, concimando con un prodotto liquido per piante acidofile ogni 15 giorni. Se possibile, innaffiate con acqua piovana oppure lasciate l’acqua per almeno un giorno nell’innaffiatoio prima di utilizzarla, per decantare il calcare.
  • La rucola, ottimo stimolante dei sensi e del vigore amoroso, è facilissima da coltivare: acquistate le pianticelle e trapiantatele in ciotole e cassette da tenere al sole. Entro un mese sarà già pronta da raccogliere.