I bulbi estivi - La Dalia | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
** Facciamo il punto sui servizi attivi. **
I bulbi estivi – La Dalia

I bulbi estivi – La Dalia

Le tonalità e le forme vivaci fanno della Dalia il fiore perfetto per una personalità energica, che desidera avere intorno a sé un allegro angolo di verde.
Tra le bulbose estive, la Dalia è infatti quella più versatile, grazie alle centinaia di varietà a disposizione da combinare in modo spregiudicato: basterà sceglierle di altezze e forme diverse e piantarle osando accostamenti cromatici. Tante Dalie dalle corolle sgargianti, grazie al susseguirsi delle lunghe fioriture, sapranno dare vita al giardino per tutta l’estate: a ridosso di una staccionata o di una siepe perimetrale oppure in bordure miste, queste bulbose creeranno briosi spazi verdi in cui l’anima sbarazzina troverà lo specchio della propria essenza.
Poche semplici regole per dare al giardino un tocco elegante
• piantare i bulbi a una profondità nel terreno di circa 10 cm e ad una distanza di circa 20-30 cm in aiuola;
• aggiungere al terreno un po’ di sabbia grossolana per favorire il drenaggio;
• esporre le Dalie in una posizione soleggiata;
• innaffiare dopo la piantagione e mantenere appena umida la terra nelle prime due settimane, fino alla comparsa delle foglie; successivamente, irrigare la terra anche tutti i giorni, evitando accuratamente foglie e fiori;
• per quanto riguarda la concimazione, al momento dell’impianto, mischiare alla terra smossa poco fertilizzante granulare a cessione graduale;
• in attesa di piantare i bulbi, conservarli in una cassetta coperti di sabbia umida. Metterli a dimora solo quando il clima si è stabilizzato per non correre il rischio di gelate notturne;
• in autunno, dopo la fioritura, ricordarsi di recidere i fiori quando sono appassiti; quando le foglie cominciano a diventare brune per il freddo, tagliare lo stelo ed estrarre il bulbo dal terreno. Appendere il rizoma e lo stelo rimasto per far gocciolare l’acqua e asciugare il rizoma. Quindi accorciare lo stelo, spolverare il rizoma con prodotto antifungino e riporre in luogo fresco, asciutto e buio.

Scarica la nostra scheda dedicata a La coltivazione delle bulbose.