Gli indicatori di benessere negli animali

Per valutare lo stato fisico e soprattutto, benchè più subdolo, psichico di ogni animale col quale vogliamo rapportarci fino a condividerne l’esistenza adottandolo quale animale da compagnia, si debbono tenere presenti diversi parametri, più o meno palesi ed eclatanti.

Essi sono degli indicatori, che possiamo distinguere in:

  • Fisiologici
  • Patologici
  • Riproduttivi
  • Comportamentali

 

Dietro a questi termini ogni proprietario deve essere stimolato ed interpellato a valutare obiettivamente:

  • le strutture e le attrezzature in cui albergheremo il nostro animale da compagnia, quindi le dimensioni della gabbia, se una gabbia sarà necessaria. Il substrato in essa per garantire la pulizia dalle deiezioni. Le caratteristiche di beverini e mangiatoie.
  • il tempo che riusciremo dedicare al nostro amico animale ed il nostro rapporto con esso.
  • la presenza di patologie conclamate nell’animale al momento del suo acquisto in negozio/allevamento o il loro sviluppo nei giorni immediatamente successivi al suo arrivo in casa.
  • l’alimentazione corretta secondo la qualità e la quantità
  • l’igiene e la corretta gestione dell’eventuale gabbia, del terrario, dell’acquario o della voliera.
  • il comportamento, gli eventuali comportamenti stereotipati, le manifestazioni compulsive e/o distruttive nei confronti di se stessi (autotraumatismi) o dell’ambiente/persone circostanti. Valuteremo anche il modo più opportuno per maneggiare, accarezzare e gestire l’animale da noi scelto e lealmente rifletteremo sulla corrispondenza dell’animale al nostro stile di vita ed alla possibilità della nostra offerta.
  • i parametri fisiologici verificabili con una visita esperta operata da un medico veterinario competente per la specie del nostro animale da compagnia, eventualmente avvalorata da esami di laboratorio.

Linee guida per la corretta gestione ed il benessere degli animali non convenzionali. S.I.V.A.E.

Dott. Marco Gentile, Medico Veterinario, Albo 1622 Torino