Il gatto certosino

Il gatto certosino è un gatto equilibrato, mansueto, indipendente. Ama la solitudine e la tranquillità.

Storia

Questa razza è molto antica e la sua origine è molto controversa. Alcuni ritengono che il gatto Certosino sia stato allevato dai frati Certosini che lo importarono dall’Africa meridionale. I suoi antenati potrebbero essere nati nelle aspre regioni montagnose dell’Iran, della Siria e della Turchia dove avrebbero sviluppato il folto mantello. Alcuni esemplari potrebbero essere stati importati in Francia di ritorno dalle Crociate. Negli anni ’20, gli allevatori francesi realizzarono alcuni incroci con il Persiano. Nel 1939 fu definito il primo standard. Negli anni ’60 e ’70, il Certosino fu incrociato con il British Shorthair blu; le sue caratteristiche peculiari scomparvero gradualmente tanto che la F.I.Fe. decise, nel 1970, di unificare gli standard. Questa decisione rischiò di far estinguere la razza. Si decise poi di separare nuovamente entrambe le razze proibendone l’ibridazione . I primi Certosini giunsero negli Stati Uniti nel 1970.

Carattere

Il gatto Certosino è affettuoso e molto attaccato al padrone. Miagola poco. Robusto, rustico, dal carattere forte, si adatta perfettamente anche a climi rigidi grazie al mantello lanoso che lo protegge dal freddo. È un ottimo cacciatore. Raggiunge la maturità sessuale intorno ai 2-3 anni. Spazzolature settimanali e con più frequenza durante il periodo della muta, peraltro abbondante.

Morfologia

Testa : larga, rotonda ma non sferica, si può inscrivere in un trapezio capovolto. Cranio non convesso, leggermente arrotondato, orecchie separate da un piccolo spazio piatto. Guance piene, rotonde, particolarmente sviluppate nel maschio. Naso diritto, largo e non all’insù; stop poco evidente – è preferibile l’assenza totale di stop. Muso a triangolo ma non a punta. Pinch pronunciato che fa assumere al gatto un atteggiamento sornione e quasi sorridente.
Orecchie : di piccola o media taglia, portate alte, diritte, arrotondate in punta e strette alla base.
Occhi : grandi, rotondi, con l’angolo superiore esterno leggermente all’insù. Colore : oro o rame intenso. Senza tracce di verde e tonalità sbiadite.
Collo : corto, forte, spesso.
Corpo : poderoso e massiccio, specie nel maschio. Spalle e petto larghi, dorso diritto. Struttura ossea e muscolare solida.
Coda : di media lunghezza, pesante alla base, affilata verso l’estremità arrotondata.
Mantello : Pelo corto, lucido, denso e vellutato, compatto, impermeabile e arricchito da un folto sottopelo lanoso. Colore: Sono ammesse tutte le sfumature del blu, dal grigio-blu chiaro al grigio-blu scuro, con netta preferenza per la tonalità chiara.
È fondamentale l’uniformità del colore. Pelle del naso grigio-blu; i cuscinetti plantari sono color malva. La pelle è blu.I cuccioli nascono con marche tabby che scompaiono progressivamente dal sesto mese in poi. Il colore arancione degli occhi si fissa a partire dal terzo mese e va a sostituire lentamente il grigio-blu tipico degli occhi dei cuccioli.