Fuchsia | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
** Facciamo il punto sui servizi attivi. **
Fuchsia

Fuchsia

La Fuchsia è una pianta che lascia sempre un pizzico di stupore quando si osservano i suoi fiori penduli bianchi o rosa, rossi o viola.

SCHEDA BOTANICA:
arbusto caducifoglio, alto e largo 1 m, con rami ricadenti; foglie verde bottiglia; fiori penduli, semplici o doppi, bianchi, rosa, rossi, viola, in giugno-ottobre.
UTILIZZO:
in vaso (da 20 cm di diametro) come esemplare singolo, anche in cestini appesi. In giardino in zone fresche d’estate e non gelide d’inverno.
AMBIENTE:
vive all’aperto in estate; in inverno va ritirata in serra fredda nel Nord. A mezz’ombra sopporta meglio l’estate. Non tollera caldo intenso e vento asciutto.
TERRA:
terreno acido, torboso, fertile, umido e ben drenato, non calcareo.
ACQUA:
sempre decalcificata; in giardino, abbondante in primavera-estate, scarsa in autunno, nulla in inverno. In contenitore, prima che il terriccio si asciughi.
CONCIME:
in autunno e in primavera, del tipo granulare per acidofile. Da giugno a settembre, del tipo liquido per acidofile.
NOTE:
potare in febbraio riducendo i rami di un terzo.
ABBINAMENTI:
in vasi diversi, con erbacee da fiore amanti dell’ombra e con fogliame come hosta ed edera.
CURIOSITA’
Scoperta a Santo Domingo nel 1693, una pianta di fucsia fu spedita in Inghilterra via mare, ma la nave non arrivò mai, vittima di un tifone. Così, per molti anni solo i disegni realizzati dal suo scopritore, il botanico Charles Plumier, autorizzarono i botanici a catalogarla, fino al 1788 quando finalmente arrivarono a Londra le prime fucsie dal Brasile. Fu subito chiaro che la pianta cresceva bene nel clima estivo inglese e che bastava proteggerla in serra per vederla rifiorire.

Consulta, scarica e stampa la nostra scheda sulla Fuchsia magellanica.