Ficus binnendijkii | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Ficus binnendijkii

Ficus binnendijkii

Simile agli altri ficus per la forma piramidale, il Ficus binnendijkii è per il resto del tutto diverso e particolare: forma un grazioso alberello, alto anche più di 2 metri, con rami flessuosi, che assumono un portamento ricadente per il peso delle foglie, strette e appuntite, cuoiose, verde scuro. Di origine asiatica, è rustico, resistente e facile da coltivare. Le due varietà più diffuse sono F. b. Amstel Gold” a foglia variegata e F. b. “Alii”, con foglie di un bel verde uniforme.

Utilizzi
Pianta di grande valore in appartamento, ma anche in uffici e luoghi di lavoro: non solo per la bellezza e la facilità di coltivazione, ma perché depura l’aria da tossine e agenti inquinanti, che assorbe tramite le sue belle foglie.

Ambiente
Pianta adatta a un clima temperato caldo, gradisce temperatura costante tra i 18 e i 20 °C, ma può resistere fino a 8-10 °C, sotto i quali non riesce a sopravvivere. Non teme il caldo estivo se è all’aperto, all’ombra e ben irrigata. Ha bisogno di molta luce, diffusa o filtrata, mai sole diretto.

Terreno
Molto tollerante e adattabile, chiede solo che il substrato sia fertile, ben concimato, dotato di un buon drenaggio: va bene il terriccio universale o meglio ancora quello per piante verdi. Si rinvasa ogni 2 anni tra marzo e aprile, aumentando sempre la misura del vaso; per le piante adulte basta la sostituzione del terriccio superficiale.

Acqua
Innaffiare con generosità in estate, moderatamente nei mesi freddi, facendo attenzione a non creare ristragni idrici, molto dannosi in quanto provocano marciumi radicali. Pianta amante dell’umidità, gradisce regolari vaporizzazioni della chioma; va tenuta lontano dai termosifoni.

Concime
Da aprile a settembre, si somministra ogni 15 giorni un prodotto liquido per piante verdi diluito nell’acqua delle innaffiature.

Note
Specie relativamente nuova sul mercato, ancora non molto diffusa, è però più robusta dei Ficus benjamina e meno soggetta a perdite di foglie per sofferenze ambientali.

Abbinamenti
È decorativo come esemplare isolato.