Cytisus Racemosus | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Cytisus Racemosus

Cytisus Racemosus

Il Cytisus Racemosus è un ibrido sempreverde che appartiene alla famiglia delle ginestre. Ha foglie di un verde delicato, ma la sua vera “forza” è nei fiori, che da aprile, maggio esplodono con un giallo intenso e che emana un delizioso profumo. La pianta per queste sue caratteristiche è molto apprezzata, non solo in giardino, ma anche in balcone e terrazzo, in vaso, dove ben si adatta a crescere. In vaso mantiene dimensioni relativamente piccole (altezza 50/60cm e larghezza fino ad un massimo di 30), contrariamente a quanto riesce a fare in piena terra dove arriva ad oltre 2 metri di altezza ed altrettanto di larghezza.

UTILIZZO
In giardino e in vasi medi (40x40xh40 cm) come esemplare singolo o per macchie di colore o punto focale nella roccaglia.
AMBIENTE
Vive all’aperto tutto l’anno anche al Nord ma va ritirata in serra fredda sulle Alpi. Va posta preferibilmente al sole. Tollera il freddo fino a 0 °C, il caldo intenso e il vento salmastro.
TERRA
Predilige terreno fertile e ben drenato, ma si adatta ad altri substrati, anche asciutti, poveri o pesanti.
ACQUA
In giardino, media in primavera-estate se non piove; scarsa in inverno. In vaso, appena il terriccio si è asciugato.
CONCIME
In autunno e in primavera, del tipo granulare universale.
NOTE
Potare dopo la fioritura per restituire la forma desiderata e migliorare la produzione di fiori l’anno successivo.
ABBINAMENTI
Con cespugli da fiore, con bulbose di taglia medio – piccola, con erbacee da fiore.