Cura delle piante grasse in estate | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Cura delle piante grasse in estate

Cura delle piante grasse in estate

Siamo in piena stagione vegetativa e, per la gran parte dei vegetali, nel periodo della fioritura. La cura delle piante grasse collocate all’aperto consiste nell’esporle il più possibile agli acquazzoni estivi che, se il terreno è ben drenato, hanno un effetto benefico. In alcune zone può essere necessario proteggere gli esemplari con una rete anti-grandine.
In estate inoltre si continueranno le concimazioni, soprattutto per le specie più fiorifere, di cui è necessario reintegrare il forte consumo di nutrienti, per le piante provviste di un terriccio vecchio e ormai esaurito, e per i cactus epifiti.
Invece, possiamo risparmiare sul fertilizzante evitando di distribuirlo a tutti gli esemplari le piante appena rinvasati, che dovranno esaurire la loro dotazione naturale di nutrienti nel corso del primo anno di coltivazione.

In questa stagione le piante vanno bagnate con frequenza; quelle più esposte al sole anche tutti i giorni, se la terra è asciutta. Alcune specie devono essere tenute moderatamente umide: è il caso dei cactus della foresta e di poche altre specie. Nella maggior parte dei casi, comunque, è importante che il terriccio asciughi completamente prima di procedere all’annaffiatura.

Per saperne di più: A cura di A. Cattabriga, Conoscere e coltivare le piante grasse, Giunti 2011
Foto: ©Archivio Demetra

Scopri il mondo delle PIANTE GRASSE

Tanti consigli su come coltivare le diverse tipologie di piante grasse, e interessanti spunti per curarle al meglio.