Cura delle piante grasse in autunno e inverno | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Cura delle piante grasse in autunno e inverno

Cura delle piante grasse in autunno e inverno

Prendersi cura delle piante grasse è importante anche nelle stagioni fredde, è necessario infatti avere alcuni accorgimenti particolari:

In autunno
Già alla fine di agosto le giornate si accorciano e le piante rallentano la vegetazione. È quindi necessario sospendere le concimazioni e rallentare drasticamente le annaffiature fino a interromperle del tutto. Man mano che la stagione avanza si inizia a proteggere le piante più delicate dall’abbassamento della temperatura, riparandole in serra o in casa.
o I cactus del deserto devono invece essere protetti dall’umidità. Vanno posti in un luogo fresco e asciutto, per poter godere di un periodo di riposo dopo lo stress della fioritura. In questo modo, inoltre, i fusti immagazzinano le energie per emettere nuovi boccioli la primavera seguente.
o In autunno fioriscono le Lithops, a cui segue l’appassimento delle foglie carnose. Da questi residui disseccati a primavera spunterà una nuova coppia di foglie.

In inverno
Il riposo vegetativo, tipico di questa stagione, deve essere favorito dalla totale assenza di acqua nel terriccio e dalla bassa temperatura. Alcune specie possono restare all’aperto, purché protette dall’umidità, dal momento che sopportano bene il freddo. È il caso dei cactus originari delle zone di montagna, che resistono a svariati gradi sotto lo zero. Invece, le specie diffuse in zone perennemente calde, come i Caraibi o l’Africa centrale, vogliono temperature superiori ai 13-18 °C. L’ideale, se non si dispone di una serra, è collocarle in una stanza fresca e ben illuminata, che possa essere adeguatamente aerata senza che le piante debbano essere sottoposte a bruschi sbalzi di temperatura o a correnti d’aria fredda. Vanno annaffiate ogni tanto, per impedire che, a questa temperatura, la siccità prolungata le faccia avvizzire. Le annaffiature devono comunque essere molto moderate. Il riposo vegetativo è infatti essenziale per la buona riuscita della successiva fioritura.
Alla fine della stagione invernale si effettuano i rinvasi.

Per saperne di più: A cura di A, Cattabriga, Piante grasse – riconoscimento e coltivazione, Giunti 2011
Foto: ©Archivio Giunti

Scopri il mondo delle PIANTE GRASSE

Tanti consigli su come coltivare le diverse tipologie di piante grasse, e interessanti spunti per curarle al meglio.