Cuoricini di caprino ed erba cipollina | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Cuoricini di caprino ed erba cipollina

Cuoricini di caprino ed erba cipollina

L’erba cipollina (Allium schoenoprasum) è una pianta aromatica della famiglia delle Alliaceae, sempreverde e originaria dell’Europa, Asia e America del Nord (regioni fredde e temperato-fredde). Cresce nei prati umidi fino a 2.500 m.
Presenta foglie cilindriche cave e lunghe fino a 40 cm di lunghezza. Le foglie, con un sapore e un odore delicati che ricordano la cipolla, sono indicate per dare sapore ad insalate, piatti di pesce e formaggi morbidi.
Questa pianta vanta propietà terapeutiche stimolanti, digestive, depurative, antisettiche.
L’erba cipollina si usa quasi esclusivamente fresca poiché ha un aroma lieve che si perde facilmente. Per proporla al meglio i cuochi la tengono come pianta e se ne servono solo al momento dell’effettivo utilizzo, sciacquandola velocemente e sminuzzandola con le forbici.

Ingredienti:
…per l’impasto
30 g di burro 180 gr di farina
300 ml di latte
1/2 cucchiaino di sale
…per il ripieno
120 g di caprino
2 cucchiai di erba cipollina tritata
pepe macinato a piacere
sale q. b.
…per impanare
pan grattato q. b.
2 piccole uova
…per friggere
olio di semi q. b.

Preparazione:
Per preparare l’impasto dei cuoricini, versate il latte in una casseruola, aggiungete il burro e portate a sfiorare l’ebollizione; togliete la casseruola dal fuoco e aggiungete immediatamente la farina tutta assieme. Con l’aiuto di un mestolo, mescolate con vigore fino ad amalgamare gli ingredienti e ottenere un composto piuttosto compatto (se lo vedrete grumoso non preoccupatevi) Lasciate intiepidire l’impasto ottenuto, poi trasferitelo su di una spianatoia leggermente infarinata e impastate con le mani fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea. Lasciate raffreddare completamente la pasta dei cuoricini e nel frattempo preparate il ripieno mischiando in una ciotola il caprino, il sale, il pepe e l’erba cipollina. Stendete l’impasto dei cuoricini con un mattarello formando una sfoglia rettangolare dello spessore di circa 1-2 mm al massimo: con un cucchiaino, prendete un po’ del ripieno e adagiatelo a mucchietti sulla sfoglia, a distanza di circa 10 cm uno dall’altro. Coprite i mucchietti con la pasta (chiudendola a libro) e con lo stampino a forma di cuore ritagliate le sagome. Procedete in questo modo, impastando ogni volta i ritagli fino all’esaurimento degli ingredienti. Una volta ottenute tutte le sagome, prendete due piatti: in uno metterete il pangrattato e nell’altro l’uovo sbattuto. Intingete ogni cuoricino prima nell’uovo sbattuto, quindi passatelo nel pangrattato e friggetelo in olio moderatamente caldo (non bollente) fino a dorare entrambi i lati. Scolate i cuoricini, adagiateli su carta assorbente da cucina e serviteli immediatamente.

Curiosità
Conosciuta fin dai tempi antichi, l’erba cipollina viene menzionata in numerose ricette da Apicio, ma solo nel Medioevo inizia ad essere coltivata per uso gastronomico, i popoli celtici le attribuivano proprietà magiche, e la usavano per togliere il malocchio o qualsiasi incantesimo negativo.