Componenti dei sistemi per l'irrigazione in balcone | VIRIDEA
Componenti dei sistemi per l’irrigazione in balcone

Componenti dei sistemi per l’irrigazione in balcone

Di seguito, elenchiamo gli elementi del sistema di irrigazione che garantiscono un’annaffiatura corretta ed efficiente. Informazioni ulteriori, possono essere richieste ai rivenditori, ricordando di spiegare dettagliatamente quali sono le proprie esigenze e in che condizioni si trova il verde in vaso.

  • Centraline o programmatori: anche il sistema d’irrigazione per terrazzi può venire automatizzato mediante una centralina di controllo, a patto che sia disponibile una presa d’acqua all’esterno o un collegamento con il punto d’acqua interno. Nella maggior parte dei casi può bastare un modello che avvia l’irrigazione girando una manopola o che programma anche l’inizio e la fine del ciclo. Per terrazzi grandi, con piante che presentano esigenze diverse, è invece consigliabile una centralina che consenta di effettuare più irrigazioni al giorno stabilendo l’inizio, la durata e la frequenza di ogni ciclo. In vista delle vacanze, o di assenze ripetute, può essere utile il collegamento al sensore di pioggia o al tester d’umidità. o Tubi: per l’impianto un ruolo importante è rivestito dalla pressione d’esercizio della rete idrica; in genere i piani alti degli edifici soffrono di una riduzione di pressione che può – almeno in parte – essere compensata dall’adozione di tubi dal diametro ridotto rispetto al normale. Su fioriere di ampie dimensioni o vasche è preferibile l’installazione di tubi ad ala gocciolante, che assicurano una distribuzione uniforme a tutte le piante allevate, con risparmio d’acqua.
  • Attacchi e raccordi: la massima semplificazione della messa in opera e di eventuali cambiamenti successivi si ottiene con i componenti ad attacco rapido, che garantiscono un’installazione immediata e intuitiva insieme con la massima efficienza di esercizio e con la lunga durata.
  • Gocciolatori: sono consigliabili i modelli autocompensanti, che impediscono carenze o eccessi di erogazione d’acqua. Quelli smontabili, poi, consentono una facile pulizia degli ugelli che, a seconda della durezza dell’acqua, potrebbero intasarsi.

Per saperne di più: Irrigare senza sprechi – Giardinaggio 6/2009
Foto: Gardena

Scarica qui la scheda sul tema della  Microirrigazione goccia a goccia.