Come accarezzare un cane | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
** Facciamo il punto sui servizi attivi. **
Come accarezzare un cane

Come accarezzare un cane

Come accarezzare un cane sembrerebbe un tema banale ma riveste invece un’importanza fondamentale per imparare a capire ed a interagire con il nostro cane e rappresenta il primo passo per una serena convivenza con lui.

La comunicazione, cioè la trasmissione di informazioni da un individuo ad un altro, è un aspetto fondamentale nel comportamento sociale di qualsiasi specie. Esistono diversi tipi di comunicazione: inizieremo con quella tattile e cioè proprio da come “toccare” e accarezzare un cane. I cani hanno una sensibilità tattile particolarmente sviluppata intorno al muso (cuscinetto nasale e vibrisse).

Vi sono anche diversi recettori tattili dislocati lungo il corpo, nonché recettori del caldo e del freddo e recettori per il dolore (nocicettori).

Nel cane la comunicazione tattile inizia nei primi giorni di vita, con la madre ed i fratellini.

Il contatto fisico è, almeno in principio, molto rassicurante.

Sappiamo che questo tipo di comunicazione è molto utilizzata anche dall’uomo verso il cane: carezze, pacche, abbracci, etc. Anche se pare semplice e naturale, va attuata con la massima attenzione. Prima di tutto, quando tocchiamo un cane, stiamo ovviamente comunicando qualche cosa. Ogni tipo di manipolazione ha un suo proprio significato: ad esempio, le carezze lente, a mano aperta, lungo il fianco del cane, trasmettono calma e rilassamento.

Le pacche energiche invece hanno l’effetto opposto, provocando eccitamento e maggiore attivazione. Portiamo maggiore attenzione a quello che facciamo: anche se in modo involontario, stiamo trasmettendo molti segnali al nostro cane, che risponderà a seconda di come lo tocchiamo.  A questo proposito vorremmo ricordare che è importante sapersi relazionare ai cani che non si conoscono: mai cercare di accarezzarli avvicinando la mano da sopra la testa!  Questo atteggiamento può provocare nel cane reazioni di paura e/o aggressività.  E’ invece importante prima farsi annusare la mano dal cane sconosciuto, quindi, se il cane si mostra disponibile, accarezzarlo sotto il muso, mai sulla testa.

Purtroppo nessuno ci insegna a scuola come avvicinare un cane, proprio per questo motivo capitano spesso incidenti. Un cane che si sente minacciato da una mano che arriva dall’alto può cercare di difendersi mordendo. Per questo motivo sarebbe importante che tutti, ma soprattutto i bambini, conoscessero il corretto approccio verso i cani.

Vediamo un altro tipo di manipolazione: l’abbraccio.

Molti cani hanno imparato a capire che questo nostro strano modo di relazionarci è in realtà un segnale di affetto, benché nel loro linguaggio abbia un significato di sfida e di dominanza. Dovremmo quindi cercare di osservare attentamente il nostro amico per assicurarci che non sia infastidito da questo nostro atteggiamento.

In generale, però, sarebbe meglio evitarlo con cani che non conosciamo e soprattutto insegnare ai bambini a non farlo. In questo modo si potrebbero prevenire moltissimi incidenti tra cani e bambini.

Concludo segnalandovi l’esistenza di tecniche particolari di manipolazione, come il Tellington Touch, che si possono facilmente imparare seguendo qualche corso o seminario appositamente creato per insegnare ai proprietari queste metodologie.

 

Sai quali sono i trucchi per migliorare il comportamento del tuo cane?

Alcuni suggerimenti e qualche informazione utile a comprendere quale sia la corretta relazione con il tuo cane.