Arredare e completare lo spazio esterno | VIRIDEA
Un intero mondo dedicato alla natura, al giardino, alla casa e agli animali, che cambia al mutare delle stagioni e si tinge dei colori più diversi.
Arredare e completare lo spazio esterno

Arredare e completare lo spazio esterno

Arredare e completare lo spazio esterno significa creare le migliori condizioni per vivere l’estate in libertà e comodità, immersi nella natura: una scelta da condividere con famiglia e amici. Un tempo, l’arredo da esterni era considerato un po’ secondario rispetto a quello della casa. Bastava qualche seggiola di plastica bianca… Oggi questo modo di interpretare lo spazio esterno è molto cambiato. Giardino e terrazzo sono vissuti come parte integrante degli spazi interni, come elementi fondamentali per un maggior comfort e benessere di tutta la famiglia, in ogni stagione. Se lo spazio esterno è solo da osservare, piante e strutture architettoniche saranno sufficienti; ma molto più spesso giardino e terrazzo sono intesi come ambienti da vivere; è utile e piacevole completarli non solo con elementi di arredo ma anche con attrezzature che semplificano la vita quotidiana.
Gli elementi per arredare l’ambiente possono diventare fondamentali anche per il loro ruolo estetico e stilistico, capace di sottolineare le atmosfere che si desidera evocare attraverso le piante e lo stile dello spazio verde. La valutazione dovrà tener conto della manutenzione: se vanno riposti al riparo in inverno è opportuno che siano pieghevoli o rapidamente smontabili. Nel completare lo spazio verde non trascurate di prendere in considerazione elementi banali ma indispensabili, come un posto per stendere i panni, un capanno in cui collocare attrezzature o giochi dei bambini. Non è necessario spendere tanto, ma è fondamentale optare per prodotti di alta qualità, gli unici in grado di garantire lunga durata senza perdere le doti di comodità e bellezza.
Un posto anche per l’auto
Spesso è necessario sacrificare un po’ di spazio verde a favore di un luogo in cui posteggiare una o più auto, possibilmente in ombra e dove sia confortevole fare manovra. Un percorso carrozzabile in auto deve essere largo almeno 2,5 m ed è bene che abbia un minimo di pendenza per favorire il deflusso delle acque, evitando così la formazione di pozzanghere. Per effettuare in modo confortevole la manovra di retromarcia da un parcheggio in diagonale è bene prevedere uno spazio lungo e largo circa 3,5 m.
Il carbox è una soluzione interessante grazie al fatto che la struttura superiore può essere ricoperta di vegetazione, telo, tegole o policarbonato, e le pareti laterali si possono schermare con grigliati di legno.