L’abete di Natale

Nei giorni di fine anno è possibile ospitare in casa un abete vivo per addobbarlo come albero di Natale. L’importante è assicurargli tutte le attenzioni necessarie, in modo che ciò non ne pregiudichi la salute.
Innanzitutto, l’abete deve passare con gradualità dall’esterno all’ambiente riscaldato: fatelo quindi acclimatare per qualche giorno in una stanza fredda e luminosa. All’interno dell’abitazione posizionatelo poi in un angolo fresco ed esposto alla luce. Non fategli mancare l’acqua, senza però mai esagerare.
Siate pronti a intervenire se la pianta perde molti aghi, poiché questo è il primo sintomo di malessere dovuto al riscaldamento. L’ideale sarebbe nebulizzare spesso la chioma, cosa che può rappresentare un problema se l’albero è già adornato. Per dargli sollievo ricorrete allora a questo trucco: distribuite sul terriccio e all’inserzione dei rami dei cubetti di ghiaccio; sciogliendosi lentamente creeranno un microclima fresco e umido, assai gradito.
Dopo le feste, l’abete potrà tornare a vivere in giardino o sul balcone, ma anche in questo caso ricordate di far abituare gradualmente la pianta al cambio di temperatura